Dei sei album pubblicati dai Weezer per la Geffen Records dal 1994 ad oggi, ben tre sono usciti senza alcun titolo. Soltanto un colore: cover blu nel 1994, verde nel 2001, rossa nel 2008. Di che colore sarà la copertina del loro prossimo album, che il gruppo di Los Angeles registrerà a partire da Novembre? Il batterista Patrick Wilson ha dichiarato "se fosse per me, dovremmo usare solo colori d'ora in poi, così non avremmo da pensare a titoli. Abbiamo pensato a centinaia di titoli per l'album rosso, e nessuno di essi ci sembrava giusto, così abbiamo rinunciato e abbiamo detto: ok, prendiamo un colore".

Sono piccole bizzarrie come queste che hanno fatto sì che a 16 anni dalla loro formazione i Weezer siano ancora tra i gruppi più di culto nel panorama del rock alternativo (o del  "power pop", nel loro caso). E al di là della bellezza dei loro due primi dischi, fondamentali per il rock indipendente degli anni '90 perché facevano muro in qualche modo alla diffusione dei lamenti del grunge con la loro apparente spensieratezza nerd, se c'è qualcosa che ha stabilito la loro fama, quella è la loro videografia. Fin dal primo video, la scelta dei registi non poteva essere più oculata: Undone - The sweater song era diretto da Spike Jonze.

E con l'ultimo video Pork and beans, la band si è conquistata definitivamente i favori della rete, omaggiando i cosiddetti internet meme, i più celebri "tormentoni" di Youtube, raggiungendo proprio su quel sito una quota di 13 milioni di visualizzazioni. Ecco una piccola selezione dei loro migliori video "d'autore".


1994: Buddy Holly, diretto da Spike Jonze (Essere John Malkovich, Il ladro di orchidee)



1996: El Scorcho, diretto da Mark Romanek (One hour photo)



1996: The good life, diretto da Jonathan Dayton and Valerie Faris (Little miss sunshine)



2001: Island in the sun, diretto da Spike Jonze



2008: Pork and beans, diretto da Matt Cullen




Venite a discuterne sul Forum Musica di SKY.it!