di David Saltuari

In fondo a questa pagina il nuovo trailer fiammante di Watchmen.

Nelle sale americane uscirà il 9 marzo del 2009, pronto ad essere giudicato da un esercito di fan e fumettari impietosi. Watchmen, diretto da Zack Snyder, è infatti l'adattamento dell'omonima graphic novel (un romanzo a fumetti) di Alan Moore, una storia considerata un capolavoro assoluto nella storia del fumetto. Già il fatto di averlo portato sul grande schermo ha fatto storcere il naso a più di un appassionato, ma vista la famigliarità di Snyder (ha diretto 300) con il linguaggio del fumetto, gli è stata concessa una linea di credito.

Alan Moore, come aveva già fatto con la trasposizione del suo V for Vendetta, ha chiesto che il suo nome non venga inserito nei titoli di testa. Una scelta dettata più da un critica verso il concetto delle trasposizioni che un pregiudizio sull'opera di Snyder. Cionostante le prime immagini, diffuse qualche mese fa, avevano convinto anche diversi fan riottosi e il film si stava guadagnano un tesoro di aspettative positive.

Ma gli ultimi rumors che girano in rete, a proposito di una variazione nell'apocalittico finale scritto da Alan Moore, stanno risvegliano antichi timori. E i gruppi anti-film presenti su Facebook tornano a registrari nuovi iscritti. Chi avrà ragione? Non ci resta che aspettare la prossima primavera per scoprirlo.