di Francesco Chignola

Sono passati 12 anni da Trainspotting, uno dei film che hanno più segnato l'immaginario cinematografico degli anni '90, e il regista Danny Boyle, dopo alcuni film diversi e dai risultati alterni (sia a livello economico che artistico) è tornato a quella stessa voglia di sperimentare che caratterizzava i suoi primissimi film (compreso il suo splendido esordio Piccoli omicidi tra amici). E per ritrovarla, ha voluto viaggiare fino in India.

Proprio a Mumbai è ambientato infatti il suo ultimo film, The Millionaire (titolo originale Slumdog Millionaire). Il protagonista è Jamal, un giovane e squattrinato partecipante all'edizione indiana del quiz Chi vuol essere milionario?, le cui risposte sempre pronte ed esatte insospettiscono il conduttore, che decide di intervenire con l'aiuto della polizia. Divenuto un vero e proprio eroe nazionale, nel suo interrogatorio dovrà spiegare come faceva a conoscere tutte le risposte. Imbroglia, o è scritto nel suo destino?

Il film è una bella favola, ingenua ma irresistibile, sul potere del destino, che racconta l'India come pochissimi film "occidentali" hanno saputo fare negli ultimi anni, e che consigliamo agli spiriti più romantici. L'unico scopo nella vita di Jamal è infatti liberare la donna della sua vita Latika (la bellissima Freida Pinto) dalle angherie dei gangster locali. Ci riuscirà? Non ve lo anticipiamo. Ma vi diciamo di non perdervi i titoli di coda: un balletto in puro stile bollywood, vitale e catartico dopo due ore al cardiopalma.

Proprio alla bellissima attrice-modella Freida Pinto, nata a Mumbai nel 1984, abbiamo dedicato una ricca fotogallery. Ecco di seguito il trailer americano del film, e un video in cui il regista Danny Boyle racconta l'esperienza di girare in un paese come l'India.

Alla cerimonia di consegna dei tre British Independent Film Awards vinti dal film (miglior film, miglior regia, attore emergente) due giorni fa Danny Boyle si è inoltre detto sconvolto di quanto è accaduto a Mumbai negli ultimi giorni. Proprio in quegli stessi luoghi dove il suo film è stato girato. "E' una città con un grande cuore" ha dichiarato "un cuore che questa settimana è stato ferito, ma che si riprenderà".