Si conclude il Noir in Festival con la consegna dei premi. Il Leone Nero va all'americano Frozen River della regista Courtney Hunt. Il film, ambientato sul confine tra Canada e USA, racconta della strana alleanza tra una donna bianca, lasciata dal marito, e una nativa americana, a cui hanno sottratto il figlio. Nella necessità di trovare soldi si mettono a portare immigrati clandestini negli State attraverso un fiume ghiacciato.
Nelle motivazioni del premio si legge che "L’opera trascende le convenzioni del noir e ci avvicina a persone reali coinvolte in rapporti profondi grazie ad una sceneggiatura e regia originali, autentiche, dense di sfumature e alla qualità delle interpretazioni di Melissa Leo, Misty Upham e Jacques Bruno".

Miglior documentario della sezione DOCNoir va Strange Death di Shachan Mager. Questa la motivazione della giuria: "Abbiamo deciso di premiare Shachan Mager in quanto il suo documentario indaga la parola, sa ascoltare il silenzio, ed è capace di rileggere la Storia con la “S” maiuscola tramite le storie individuali. Le memorie di ognuno portano il passato nel presente attraverso una ricerca in continuo movimento nella quale l’esito conta meno del processo fatto per raggiungerlo."

Il premio speciale della giuria Mini va a Los Bastardos di Amat Escalante . Un film di grande originalità che combina uno sguardo attento, quasi documentaristico con un surrealismo selvaggio ed onirico.

Qui sotto i trailer e le clip da alcuni dei film presentti nella selezione ufficiale.