Senza di lei non ci sarebbe stato il burlesque,la moda fetish e Dita Von Teese.
Bettie Page, una delle pin-up più fotografate negli anni 50, è morta ieri a Los Angeles all'età di 85 anni (guarda il servizio di TG24). Lo ha reso noto il suo agente. Nata a Nashwille, nell Tennessee, il 22 aprile del 1923,La Page fu lanciata nel firmamento delle star americane quando posò per Playboy come Miss gennaio 1955. Ben presto la sua immagine comparve in carte da gioco, album, oggetto e poster da camera in tutto il paese.

Quei capelli corvini incorniciati da una frangetta maliziosa, quelle gambe inguainatre da calze di seta velatissime, quei vertiginosi tacchi a spillo, quelle pose da dominatrix con tanto di frusta, incantarono una generazione stanca di torte di mele e bamboline bionde. Con le sue fotografie stuzzicanti e i suoi mediometraggi sadomaso anticipò la rivoluzione sessuale degli anni Sessanta.

Smise di fare la modella nel 1957, ritirandosi a vita privata dopo avere abbracciato la religione. Ebbe un revival negli anni Ottanta, quando una nuova generazione di fan decise di farne la propria icona. Nel 2006 le avevano dedicato un biopic (inedito in Italia): The Notorious Bettie Page diretto da Mary Haron La Page era stata ricoverata, in seguito a un infarto in un ospedale della zona di Los Angeles quattro settimane fa.

Come ha scritto il suo agente Mark Roesler "Catturò l'immaginazione di un'intera generazione di uomini e di donne con il suo spirito libero e la sua sensualità senza remore. Era l'incarnazione della bellezza".

Guarda la fotogallery Pin Up forever.

Qui sotto un video con la mitica Bettie