di David Saltuari

Lui ci aveva sperato a lungo, e non ne aveva fatto mistero. Ma alla fine, del cast storico di Star Trek, William Shatner, il capitano Kirk storico, è rimasto fuori e l'unico  a guadagnarsi uno spazio all'interno del film che racconta le origini della serie, è stato Leonard Nimoy nel suo ruolo di Spock. Ma ora, dopo che Star Trek ha conquistato il boxoffice di tutto il mondo (tranne l'Italia), gli sceneggiatori del film rivelano che avevano scritto una scena per Shatner.

Roberto Orci e Alex Kurtzman, collaboratori di J.J. Abrams anche in Lost e sceneggiatori, oltre che di Star Trek, del blockbuster Transformers, hanno raccontato come si sarebbe svolto il cameo con il Kirk originale. Attenzione però, se non avete ancora visto il film, fermatevi qui, perché non vorremmo rivelarvi parte del finale.

Il problema principale per gli sceneggiatori era superare il fatto che il personaggio di Kirk, nella continuity originale, è morto nel lungometraggio Generazioni. Tra tutte le libertà prese grazie ai paradossi temporali, il ritorno alla vita di Kirk sembrava impossibile. Per ovviare a questo problema Orci e Kurtman avevano previsto, nella scena finale con l'incontro tra il vecchio e il giovane Spock, Leonard Nimoy mostrasse una proiezione olografica di William Shattner, a dimostrazione dell'amicizia che li legava. Un cameo che alla fine è sembrato troppo gratuito al team creativo di Star Trek (e che pare non avesse convinto neanche lo stesso Shatner).

La fotogallery di Star Trek

La fotogallery di Zoe - Uhura - Saldana

Star Trek: tutti i trailer


Star Trek: la recensione

Star Trek: le opinioni della stampa USA

Sei appassionato di cinema? Scopri come vincere un viaggio ad Hollywood e tanti fantastici premi.