I film in concorso quest’anno, fanno discutere, come sempre. Tra sesso all’orientale, triangoli gay e storie di vampiri, Francis Ford Coppola propone fiero il suo Tetro, un melodramma familiare giudicato da alcuni pesante e noioso. La celebre regista di Lezioni di piano, Jane Campion, porta sullo schermo la storia d’amore tra il letterato e la dama, Bright star, niente di più lontano dall’horror del coreano Park Chan Wook che assetato di sangue, racconta di un prete vampiro e satiro.

Spring Fever, del cinese Lou Ye, già censurato da Pechino, propone il triangolo sentimentale tra due uomini e una donna, per molti inutile dal punto di vista cinematografico, per altri volto a sensibilizzare l’opinione pubblica su alcuni temi sociali cinesi. Applausi a Mia, la quindicenne esordiente protagonista del film Fish Tank della regista inglese Andrea Arnold. Una storia disastrata che racconta il disagio di un’adolescente e di una madre alcolizzata.


Segui tutti gli aggiornamenti di Cannes




Sei appassionato di cinema? Scopri come vincere un viaggio ad Hollywood e tanti fantastici premi