David Carradine, interprete della serie televisiva degli anni '70 Kung Fu e coprotagonista di Kill Bill  di Quentin Tarantino è stato trovato morto nella sua stanza di albergo a Bangkok. L'attore, che aveva 73 annui, si trovava in Thailandia per le riprese del film Stretch. Secondo le prime indiscrezioni dalla polizia thailandese, l'attore si sarebbe impiccato. Chuck Binder, il suo personal manager, ha dichiarato alla BBC di essere scioccato e lo ha ricordato come un uomo pieno di entusiasmo e voglia di vivere.

David Carradine faceva parte di una delle più rinnomate stirpi di attori di Hollywood. David era figlio di John Carradine, volto storico del cinema americano degli anni quaranta e cinquanta,  fratello di Keith Carradine (l'avversario di Harvey Keitel nei Duellanti di Ridley Scott) e zio di Martha Plimpton, la ragazza con gli occhiali nei Goonies di Richard Donner.

Nel corso della sua carriera, David Carradine, ha potuto lavorare con registi del calibro di Martin Scorsese (America 1929: sterminateli senza pietà), Ingmar Bergman (L'uovo del serpente) e Walter Hill (I Cavaliere delle lunghe ombre).

SKY Cinema Classica, in ricordo dell'attore, manderà in onda venerdì 5 giugno, in prima e seconda serata, America 1929: sterminateli senza pietà e I Cavaliere delle lunghe ombre.

Il servizio di SkyTg24