di Francesco Chignola

Come ogni estate, fervono i preparativi per i film italiani della prossima stagione. La maggior parte dei registi più acclamati e popolari del nostro paese è già al lavoro, oppure lo sarà presto. Che ne dite di una visitina sul set, per scattare qualche foto di nascosto ai vostri attori preferiti? Ecco una piccola mappa dei lavori in corso del cinema italiano.

Per andare sul set di Io loro e Lara dovrete fare un bel viaggetto: parte del film è ambientato infatti in Kenya, con il set alla periferia di Nairobi. Il film racconta la storia di un missionario in crisi che torna a Roma dall'Africa e incontra la guida turistica Laura Chiatti. Paolo Virzì si fa invece accompagnare dalla sua nuova mogliettina Micaela Ramazzotti: l'occasione è La prima cosa bella, e il set si trova nella sua Livorno. La città è infatti la vera protagonista del romanzo familiare, accanto a Valerio Mastandrea e Claudia Pandolfi.

Il toscanaccio Leonardo Pieraccioni non si smentisce: il suo Io e Marilyn è girato tra Firenze e Piombino, con qualche capatina a Roma, per raccontare di un uomo appena separato che viene guidato dallo spirito della Monroe. Insieme a lui, Laurenti, Ceccherini e Rocco Papaleo. Si trova a Milano invece il set di Silvio Soldini per Cosa voglio di più, storia d'amore tra due impiegati: lui è Pierfrancesco Favino, lei Alba Rohrwacher.

Sta per aprire i cantieri nella Capitale anche l'atteso set di Baciami ancora di Gabriele Muccino, il sequel de L'ultimo bacio senza Martina Stella e con Vittoria Puccini al posto della Mezzogiorno. Per Gabriele Salvatores invece il prossimo impegno dopo Come Dio comanda è Happy Family di Gabriele Salvatores: e il regista torna a girare nella "sua" Milano, con un film tratto dalla commedia di Alessandro Genovesi. Davanti alla macchina da presa, un quartetto d'eccezione: Abatantuono, De Luigi, Bentivoglio, Buy.

Altri set sparsi per la penisola? Si girano a Napoli L'amore buio di Antonio Capuan e Gorbaciof - Il cassiere col vizio del gioco di Stefano Incerti con Toni Servillo, mentre Edo di Daniele Vicari è ambientato nella Genova del post-G8. Ricky Tognazzi ha scelto invece la sua Roma per Il padre e lo straniero, tratto dal romanzo di Giancarlo "Romanzo Criminale" De Cataldo, con Alessandro Gassman e Ksenia Rappoport.

Ha invece base in Puglia, come quasi sempre, il nuovo film di Sergio Rubini, intitolato L'uomo nero, recitato da Rubini stesso insieme ad Anna Falchi e alla coppia formata da Riccardo Scamarcio e Valeria Golino. Altrettanto scontata la location di Il figlio più piccolo, il nuovo film di Pupi Avati con Christian De Sica e Laura Morante: è la rossa Bologna.

E il set del cinepanettone di Neri Parenti? Immancabile, ma vi costerà caro inseguirlo: quest'anno è il turno di Beverly Hills...