di Marco Agustoni

Harry Potter e il principe mezzosangue, comincia il conto alla rovescia. Ancora tre settimane, infatti, e il maghetto creato dalla fervida immaginazione di J.K. Rowlings tornerà a stregare gli spettatori di tutto il mondo: il sesto capitolo della saga fantasy più popolare degli ultimi anni uscirà nelle sale cinematografiche il 15 luglio, mentre sarà presentato in anteprima il 12 al Giffoni Film Festival.

Ormai, del resto, la saga di Harry Potter sembra aver conquistato proprio tutti: è caduto vittima del sortilegio anche il primo cittadino americano, Barack Obama, che ha dichiarato di aver letto tutti i sette libri della serie assieme alla figlioletta Malia. Allo stesso modo, chiunque si ritrovi a lavorare nei film di Harry Potter, è nel frattempo diventato una star, e non parliamo solo del protagonista Daniel Radcliffe, al centro del gossip internazionale, o dei suoi comprimari Emma Watson e Rupert Grint.

Sulle copertine dei tabloid, infatti, ci è finito addirittura il distinto Michael Gambon, alias Albus Silente, che nonostante i suoi sessantotto anni e un matrimonio tuttora in piedi ha appena avuto un figlio dalla sua amante, più giovane di venticinque anni. Pettegolezzi a parte, dietro la macchina da presa di questo ultimo film della serie c'è ancora una volta il regista di Harry Potter e l’ordine della fenice David Yates, già riconfermato per il doppio seguito di Harry Potter e i doni della morte (l’ultimo libro sarà infatti spezzato in due film).

Per ingannare l’attesa, guarda la gallery di Harry Potter e il principe mezzosangue