di Francesco Chignola

Quante versioni cinematografiche avete visto del Canto di Natale di Charles Dickens? Quello in cui l'avaro Ebenezer Scrooge riceve la visita dei Fantasmi dei Natali Passati, Presenti e Futuri? La lista è davvero lunga, dal lontano 1901 alla commedia SOS Fantasmi, dal disneyano Canto di Natale di Topolino fino al prossimo film di Robert Zemeckis in uscita il prossimo Natale, con un Jim Carrey versione cartoon nel ruolo di Scrooge e di tutti i fantasmi.

Nel frattempo, è in arrivo la commedia romantica La rivolta delle ex, il cui titolo originale è rivelatorio: Ghosts of girlfriends past. Lo Scrooge di turno è Matthew McConaughey, e deve vedersela appunto con i "fantasmi delle fidanzate passate" durante il matrimonio del fratello. Jennifer Garner interpreta il suo grande amore, mentre Michael Douglas è il fantasma dello zio Wayne. A dirigere è Mark Waters, che ha alle spalle molte commedie tra cui un piccolo cult-movie come Mean girls, il fantasy Spiderwick - Le cronache e il remake Quel pazzo venerdì.

Stavolta però il film non è stato accolto a braccia aperte dalla stampa: uscito poche settimane fa negli USA, La rivolta delle ex ha ricevuto una maggioranza di recensioni negative. Tra i più critici c'è Manhola Dargis del New York Times, che lo descrive come "una commedia romantica brutta a vedersi che non è né remotamente romantica né passabilmente comica". Anche Premiere è particolarmente spietato: "Non odiamo necessariamente le commedie romantiche, ma questa porta la banalità e la prevedibilità del genere a un nuovo livello". E Peter Travers di Rolling Stone riassume così: "non si avvicina a una risata nemmeno a distanza di sputo".

Tra i pareri freddi ma meno crudeli c'è quello di Variety, che lo definisce "sgraziato e insapore", mentre The AV Club sottolinea che almeno Douglas è una presenza divertente e il Boston Globe lo promuove solo in confronto agli altri film-veicolo di McConaughey. Sia il New York Post che il Chicago Tribune invece lo definiscono un "guilty pleasure" (un "piacere colpevole") e secondo Film Threat "è probabile che superi le aspettative". Ovviamente c'è anche chi difende il film, in un modo o nell'altro, anche se mai con troppo entusiasmo. Come si legge su Entertainment Weekly, per esempio: "il film è dozzinale, pacchiano e  pieno di trovate a effetto. Ma essendo diretto dal Mark Waters di Mean Girls, è anche abbastanza scherzoso e inventivo da risultare piuttosto divertente".

Ecco il trailer italiano del film: