di Marco Agustoni

Rupert Grint ha vent’anni, è ricco, noto in tutto il pianeta, eppure ancora teme che, una volta finita la saga di Harry Potter, la sua carriera di attore possa arrivare al capolinea. L’interprete del rosso Ron Weasley ha raccontato questa e tante altre cose in un’intervista al quotidiano britannico Daily Mail. E non poteva sfuggire, nell’elenco degli argomenti affrontati, uno dei baci cinematografici più attesi degli ultimi anni, ovvero quello con la bella Emma Watson, l’attrice che veste i panni della maghetta Hermione Granger. “Per forza di cose baciare Emma sarebbe stato strano. Il nostro primo tentativo è stato un disastro – non riuscivamo a smettere di ridere. Ce ne sono voluti cinque, in totale”.

Rupert racconta anche del suo video-provino per entrare a far parte del cast di Harry Potter, in cui nonostante la giovane età si era sbizzarrito improvvisando un rap su se stesso e vestendosi da donna. E ricorda: “Il momento più strano è stato quando sono tornato a scuola per finire gli esami dopo le riprese del primo film. Quando sono entrato in classe tutti i bambini mi hanno applaudito”. Ma la fama, spiega, gli ha portato via anche qualche amico, intimidito dal suo successo.

Il giovane attore parla anche dei suoi gusti in fatto di ragazze: “Di solito non mi interessano le ragazze troppo belle. Preferisco le tipe un po’ strane”. Ma Rupert non è tipo da perdere la testa e afferma di non essersi mai innamorato né di aver avuto una relazione duratura, e di essere contento così. Del resto, lui il suo più grande desiderio lo ha già esaudito alcuni anni fa, quando si è comprato un furgoncino dei gelati, il suo più grande sogno da quando era un bambino. Dopotutto, la felicità non è così fuori portata, se non si hanno ambizioni troppo grandi…

Guarda la fotogallery di Harry Potter e il principe mezzosangue