di Francesco Alò

Transformers - La vendetta del caduto
cade nettamente al secondo weekend italiano perdendo ben il 68%. Quasi un milione di euro ma solo grazie ai 565 schermi che l’hanno proiettato. La media per sala bassina è da 1767. Di fatto non è lontano La rivolta delle ex, ma solo nella media: 1511 euro a schermo per la commedia sentimentale con Matthew McCounaghey. Nell’incasso complessivo il divario con i robot di Transformers è di oltre 600 mila euro. Non male Outlander, che perde comunque la sfida con La rivolta delle ex, mentre è interessante registrare il dato che vede Coraline sopravanzare a sorpresa il successone Usa Una notte da leoni, che invece da noi non ha funzionato troppo. 2.300.000 a 2.000.000 il confronto vinto dall’animazione a passo uno di Henry Selick. Raccoglie ancora briciole Un’estate ai Caraibi che, ora si può dire definitivamente, non ha funzionato come Un’estate al mare. Il primo cocomero fece 5 milioni di euro. Questo secondo tentativo ha superato a malapena i 3.   

1 Transformers – La vendetta del caduto € 998.308
2 La rivolta delle ex € 326.310
3 Outlander € 292.369
4 Una notte da leoni € 278.584
5 Coraline e la porta magica € 273.563
6 Un’estate ai Caraibi € 158.815
7 La ragazza del mio miglior amico € 74.365
8 Angeli e demoni € 65.081  
9 Uomini che odiano le donne € 52.357
10 Una notte al museo 2 € 47.131

Negli Usa invece raro pareggio nell’Indipendence Day tra Paramount e Fox. Entrambi gli studios hanno realizzato 42.5M per i rispettivi sequel Transformers – La vendetta del caduto e Ice Age: Dawn of the Dinosaurs. Non male al terzo posto Public Enemies (da noi a dicembre con Nemico pubblico come titolo). I robot di Transformers cadono di un buon 61% nel secondo weekend arrivando a 293.5 in soli 12 giorni. Trentesimo nel box office Usa di sempre a pari merito con Il sesto senso (1999). Certamente quando Haley Joel Osment vedeva le persone morte dieci anni fa, i biglietti erano decisamente più bassi. Battuto Up come incasso maggiore del 2009. Michael Bay si assicura la prima posizione. Qualcuno sarà in grado di togliergliela? Il secondo Transformers potrebbe fermarsi in casa tra i 380 e 390M. Il terzo Ice Age: Dawn of the Dinosaurs realizza una buona media con 10,368 dollari da 4,099 schermi. Riuscirà a raggiungere il totale americano pari a 195 milioni di dollari del secondo Ice Age: The Meltdown? L’unica offerta di blockbuster adulto Public Enemies esce solido dai cinque giorni di debutto (in sala da mercoledì) con $41M e 7,850 dollari di media per sala. Ultimi Michael Mann: Collateral $100M e Miami Vice 63.5M. Buone ma non eccezionali recensioni dalla critica per questa rilettura del mito di Dillinger con Johnny Depp e Christian Bale nei panni del ladro e della guardia.

Straordinaria Sandra Bullock che perde solo il 31% al secondo weekend per arrivare in 17 giorni all’ottima cifra di 94.2 milioni di dollari per The Proposal (da noi Ricatto d’amore da settembre). Altra notizia: Una notte da leoni supera i 200 milioni di totale nel weekend. E’ il film sopresa del 2009. Al sesto weekend Up raggiunge un sensazionale 264.9M di totale. Allo stato attuale è il secondo miglior incasso di sempre in Usa per la Pixar dietro Nemo che raggranellò $339.7M nel 2003. Probabilmente il pesce è irraggiungibile. Non male il drammone familiare di Cassavetes Jr. con la coppia mamma-figlia Cameron Diaz-Abigail Breslin che in 10 giorni fa entrare nelle casse Warner 40 milioni di dollari. Ora si può dire: risultati primitivi per la commedia preistorica Year One con Jack Black e Michael Cera. Il pubblico americano ha voltato le spalle alla sulla carta irresistibile coppia comica Black-Cera facendo arrivare la commedia di Harold Ramis a un misero totale di 38.1M. Nessuno si aspettava un risultato così mediocre. La top ten ha incassato 152.9M, +2% rispetto allo scorso anno e -5% rispetto al 2007.