E' proprio il caso di cantare "Heidi ti sorridono i monti".
Quest’anno dal 5 al 16 agosto, la bella pastorella impazzerà tra le alpi e il lago maggiore, in compagnia di Capitan Harlock, Cowboy Bebop, Astroboy, Dragonball e i Pokemon.
Giunto alla 62ma edizione, il secondo festival in termini di longevità, dopo quello di Venezia, ospiterà infatti la rassegna Manga Impact - The World of Japanese Animation.
Tra lungometraggi, serie tv e corti, non una semplice retrospettiva, ma un progetto che parte da Locarno per concludersi a Torino con una grande Mostra al Museo del Cinema (dal 16 settembre 2009 al 10 gennaio 2010).

Locarno renderà omaggio alle produzioni Gainax e ai maestri dell’Anime nipponico Toshuyki Tomino, il papà di Gundam, e Isao Takahata, co-fondatore insieme al premio Oscar Hayao Miyazaki, del mitico studio Ghibli.
Non mancheranno serial cult del calibro di Conan il ragazzo del futuro e I cavalieri dello Zodiaco, insieme a capolavori quali Cleopatra: Queen of Sex e a chicche poco viste come  The Book of the Dead e Belladonna of Sadness.

Ma in linea generale, per l’edizione 2009, il "Leopardo" guarda a Oriente. Infatti oltre all’universo Manga, il festival,nella sezione Open Doors, aprirà le porte al cinema della Cina Continentale, di Hong Kong e dell’Isola di Taiwan, mentre nella selezione Ici & Alleurs sarà possibile vedere un Hana, Dul, Sed, eccezionale documentario sulla squadra di calcio femminile della Corea del Nord.

Insomma, Otaku di tutto il mondo l’appuntamento con Akira e compagni è in agosto al Manga Impact di Locarno per un Festival che ancora una volta conferma la sua natura di laboratorio sperimentale con una selezione di opere intrigante, curiosa e mai banale.