L'estate cinematografica italiana, caratterizzata da sale semivuote e repliche dei successi invernali, si può dire ufficialmente chiusa. Nel fine settimana appena trascorso l'Era Glaciale 3, film d'animazione distribuito dalla 20th Century Fox in oltre 800 sale, incassa la bellezza di circa 7 milioni di euro. Giusto per fare un confronto, la scorsa settimana all'horror Il Messaggero era bastato un incasso di soli 320mila euro per arrivare primo al botteghino.
L'esplosione di biglietti venduti, però, sembra aver premiato soltanto il film d'animazione. Gli incassi complessivi del fine settimana, infatti, raggiungono gli 8 milioni di euro. Tolti i sette incassati dall'Era Glaciale, agli altri film restano le briciole.
Il messaggero mantiene comunque la seconda posizione, mentre terzo, un po' a sorpresa, è il grottesco Sex Movie in 4D, un film che ha tenuto per il tutto il mese di agosto. Smile, l'horror italiano girato in stile americano, è settimo. Deludono un po' gli esordi di Le 13 Rose (solo quindicesimo) e Il piede di Dio (diciasettesimo).

Negli Stati Uniti invece Inglourious Basterds, la sorpresa firmata Quentin Tarantino, mantiene la seconda piazza del botteghino, raggiungendo un incasso totale di oltre 70 milioni di dollari. L'unico titolo che riesce a batterlo è l'horror The Final Destination (quarto capitolo dell'omonimo franchise) che esordsce questa settimana. Halloween II, l'altra uscita della settimana negli USA, si ferma al terzo posto con 17 milioni di dollari. Quarto Distretto 9, con un incasso complessivo nelle ultime tre settimane di 90 miliondi. Arranca un po' G.I. Joe al quinto posto. Deludente invece Taking Woodstock di Ang Lee. Il film dedicato allo storico concerto esordisce solo al nono posto con un incasso di tre milioni di dollari.