Oltre al numero delle pellicole che quest'anno saranno candidate all'Oscar per la categoria più importante, quella per il miglior film, da quest'anno 10, ora cambiano anche le regole di votazione. I 5800 membri dell'Academy of Motion Picture Arts and  Sciences che hanno diritto di voto potranno scegliere fra i dieci film candidati (e non più cinque come è stato dal 1943 sino alla scorsa edizione degli Oscar) non esprimendo solo una preferenza ma votando per ogni film con un punteggio da 1 a 10, indicando con 1 la loro miglior scelta. E' lo stesso sistema preferenziale usato dall'Academy in sede di determinazione delle  candidature, ma tale sistema non veniva usato per determinare il vincitore dal 1945, due anni dopo la decisione di ridurre da 10 a 5 la lista dei candidati. La decisione di modificare le regole di votazioneè stata presa dai vertici dell'Academy perché ora, con dieci pellicole candidate, un film può vincere con un numero piuttosto basso di voti assoluti, 580, su 5800 votanti. Troppo pochi per la determinazione del film più bello dell'anno. Con l'assegnazione di un punteggio viene prima selezionato il film che ha  raccolto una maggioranza di prime scelte, ovvero ottenuto più numeri 1. Se in questo modo un film ottiene una maggioranza di prime scelte è il vincitore, altrimenti vengono eliminati i film che hanno il minor numero di prime scelte e le schede così eliminate vengono riconsiderate in base alla seconda scelta. Tale processo continua sino a che non si ottiene un film con una maggioranza di voti. L'ottantaduesima edizione degli Oscar si terrà il 7 marzo a Hollywood.