Claudia Endrigo attacca Baaria: "In qualità di figlia di Sergio Endrigo se avessi saputo che all'interno del film di Giuseppe Tornatore ci sarebbe stata una scena raccapricciante, quale l'uccisione inutile di un povero toro, non avrei mai dato l'autorizzazione all'utilizzo del brano di mio padre Era d'estate". Lo ribadisce Claudia Endrigo, figlia del cantautore scomparso nel 2005, dopo la segnalazione della Lav in merito all'ultimo lavoro del regista siciliano: "Mio padre e io -aggiunge- abbiamo sempre stimato e ammirato Giuseppe Tornatore, ma papà mi ha anche sempre trasmesso, insieme a mia madre, il massimo rispetto e amore per ogni essere vivente. Per questo non andrò a vedere il film".

Sergio Endrigo in Era d'estate