Subito in testa il Nemico Pubblico Johnny Depp: il gangster movie di Michael Mann, distribuito da Universal, forte di circa 400 sale, ha incassato oltre 2 milioni di euro con ottima media per sala. Dillinger-Depp è riuscito a scalzare dal podio degli incassi del weekend cinematografico il vecchietto Carl di Up. Al terzo posto, con buona partenza considerando anche la media per sala da secondo posto, per il surreale Clooney marines new age nell'Uomo che fissa le capre. Continua a difendersi Parnassus di Terry Gilliam con l'ultimo Heath Ledger.

Anche se nella top ten non decollano, la commedia romantica di Federico Moccia Amore 14 e Michael Jackson's This is it. Quest'ultimo, programmato da Sony, in 410 sale, più di Nemico Pubblico, ha avuto un incasso di 709 mila euro, con una flessione di oltre il 50% rispetto alla settimana scorsa: incassi da documentario, come in effetti è This is it, ma evidentemente in Italia non da evento mediatico come invece è vissuto in America (29 milioni di dollari in  8.800 schermi in 110 mercati per un totale incassi di oltre 128 milioni di dollari).

Tra le nuove uscite due film passati al Festival internazionale di Roma: 15° posto per Alza la testa di Alessandro Angelini con Sergio Castellitto e 19°per Marpiccolo di Alessandro Di Robilant.

Incasso totale, secondo i dati Cinetel che monitorano l'85% del mercato, è di 9 milioni 310.711 euro, con una flessione del 3% rispetto al weekend precedente e del 6,88% rispetto all'analogo periodo 2008.