di Francesco Chignola

Valentino - L'ultimo Imperatore è un documentario diretto da Matt Tyrnauer, corrispondente di Vanity Fair, dedicato a uno dei più grandi stilisti di tutto il mondo: Valentino Garavani, nato l'11 maggio 1932 a Voghera, ma noto a tutti con il nome di Valentino. Dopo più di un anno passato a fare il consueto giro dei festival, tra l'acclamazione della critica in tutto il mondo, il film arriva finalmente sugli schermi italiani il 20 novembre. Ma non è la prima volta che il mondo del cinema si incontra con quello della moda, né la prima che un documentario viene dedicato all'universo rutilante e nevrotico che ruota intorno alle sfilate.

A stilare un'antologia dei più importanti documentari sulla moda ci ha pensato il sito The Daily Beast in un articolo pubblicato in occasione dell'uscita americana di The September Issue. E proprio questo recentissimo documentario di R.J. Cutler è la punta di diamante dell'interesse rinnovato del cinema nei confronti della moda. Il film è infatti ambientato nella redazione di Vogue, sotto l'ala di Anna Wintour, la leggendaria direttrice che già fece da stampino per la Miranda Priestley di Il diavolo veste Prada.



Tra gli altri titoli elencati nell'articolo, spicca soprattutto Lagerfeld Confidentiel, documentario francese diretto nel 2007 da Rodolphe Marconi e dedicato alla figura controcorrente e provocatoria di Karl Lagerfeld. Quest'ultimo era stato protagonista anche di una serie documentaria del 2005 intitolata Signé Chanel. Andando indietro con gli anni c'è anche Yves Saint Laurent 5 avenue Marceau 75116 Paris, diretto nel 2002 da David Teboul. Il protagonista del film è proprio lo stilista scomparso nel 2008, e nel film appare anche Catherine Deneuve.



Tra gli altri titoli citati ci sono lo speciale della BBC The Secret World of Haute Couture, oppure Comrade Couture, presentato all'ultimo Festival di Berlino, che si concentrava sulla scena della moda nella Germania dell'Est prima della caduta del muro. Ma uno dei documentari più celebri è Unzipped, uscito nel 1995 e vincitore del Sundance come miglior documentario, che in Italia uscì con il titolo Sbottonate. Il film ruotava attorno all'arte e alla vita dello stilista Isaac Mizrahi, ed era stracolmo di top model di quegli anni come Cindy Crawford, Naomi Campbell, Padma Lakshmi, Linda Evangelista e Kate Moss.



Anche il cinema di fiction però si è affacciato spesso sul mondo delle sfilate e della moda. Tra gli esempi non può mancare ovviamente Prêt-à-Porter, la sottovalutata commedia corale diretta da Robert Altman nel 1994, interamente ambientata durante le sfilate parigine, in cui apparivano anche Sophia Loren e Marcello Mastroianni. Ma forse il vero cult movie sulla moda è Zoolander di Ben Stiller: una commedia demenziale, ma anche una brillante satira del mondo della moda.