Ha sfondato in tv partecipando a Zelig Circus e a varie altre trasmissioni di successo. È entrato nelle classifiche di vendita dei dischi con Siamo una squadra fortissimi, canzone dedicata alla Nazionale italiana di calcio in occasione dei Mondiali del 2006. Ora Checco Zalone, poliedrico show man pugliese, ci prova anche col grande schermo, sbarcando per la prima volta nei cinema venerdì 27 novembre con la commedia Cado dalle nubi, diretta da Gennaro Nunziante. Il film racconta con ironia la storia di un giovane musicista pugliese che, pur lavorando come muratore, sogna il successo nel mondo dello spettacolo.
E a questo proposito in fondo all'artiicolo, c'è il sondaggio di Sky Cine News per scegliere il comico ideale da affiaccare al talentuoso Zalone, tra Christian De Sica, Carlo Verdone, Massimo Boldi e Leonardo Pieraccioni.

Ma Checco Zalone, vero nome Luca Medici, non è il primo comico televisivo a provare a cimentarsi con il cinema. Esempi recenti ci riportano a una serie di coppie comiche: il duo formato dai palermitani Ficarra e Picone ha riscosso un buon successo con le commedie Il 7 e l’8 e La matassa, Ale e Franz si sono concessi un paio di scappatelle su grande schermo con La terza stella e Mi fido di te, mentre Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, dopo la buona accoglienza riservata a E allora mambo nel 1999, hanno deciso di riprovarci poco dopo con Tandem. Dal duo passiamo al trio con Aldo, Giovanni e Giacomo, che a partire da Tre uomini e una gamba, del 1997, fino al recente Cosmo sul comò, hanno sdoganato la propria comicità al cinema, alle volte in maniera decisamente felice, altre un po’ meno.

C’è poi stato Tutti gli uomini del deficiente della Gialappa’s Band, che ha raccolto in un colpo solo la All Star dei talenti di Mai dire gol, che ha un suo antesignano in Italian Fast Food, una sorta di pretesto per mettere assieme un po’ di comici di Drive In, da Sergio Vastano a Enzo Braschi. E a proposito di Braschi, come non ricordare Vogliamoci troppo bene, film di cui è interprete, girato dall’amico e collega di Drive In Francesco Salvi. Gli esempi, insomma, sono tanti, anche se non tutti propriamente incoraggianti. Ma va ricordato che alcuni comici nati col cabaret e con la televisione, poi su grande schermo ci si sono trovati bene, avviando una carriera cinematografica duratura. È il caso di Renato Pozzetto, che negli anni ’70 e ’80 ha collezionato una lunga serie di successi al botteghino e che è tornato a recitare quest’anno in Oggi sposi di Luca Lucini.

Guarda il trailer di Cado dalle nubi