Guarda la fotogallery di  Land of The Lost

di Francesco Chignola

Sappiamo bene quanto il piccolo schermo sia debitore del cinema, suo cugino maggiore, ma in questi ultimi anni la tendenza sembra essersi invertita. O meglio, è mutata: sono moltissimi i film recenti a essere stati tratti proprio da quell'inestimabile archivio di idee che è stata la televisione (americana ma non solo) negli ultimi 50 e passa anni. L'ultimo esempio è Land of the lost, l'ultima commedia interpretata da Will Ferrell, nelle sale dall'11 dicembre, che è tratto da una serie televisiva omonima, molto nota negli Stati Uniti e andata in onda tra il 1974 e il 1977.

Ma quali sono i prossimi film tratti da serie televisive di successo o da serie animate di culto? Già negli ultimi anni i casi si contano a fatica: nel 2008, per esempio, sono usciti un film tratto dalla serie Sex & the city e un secondo lungometraggio ispirato a uno dei prodotti televisivi più amati degli anni '90, The X-Files. Senza dimenticare Agente Smart - Casino Totale, il cui originale seriale venne creato da Mel Brooks nel lontano 1965, e Speed Racer, tratto da un celebre anime giapponese degli anni '60 di Tatsuo Yoshida. E quest'anno, oltre a Land of the lost, c'è stato anche State of play con Russell Crowe, che ha origine da una miniserie britannica del 2003.

Ma il meglio deve ancora venire: e arriverà molto presto. Per tutta la generazione cresciuta a pane e telefilm negli anni '80, sarà una gioia vedere arrivare sullo schermo il prossimo giugno il film tratto dalla serie The A-Team. Diretto da Joe Carnahan, con Bradley Cooper nel ruolo di Sberla e addirittura Liam Neeson in quello del colonnello John "Hannibal" Smith che fu di George Peppard. Mentre toccherà a Quinton Jackson interpretare il B.A.Baracus reso immortale da Mr T. Sempre da una serie tv britannica, questa volta risalente agli anni '80, è tratto Edge of Darkness, il thriller con protagonista Mel Gibson che è in arrivo negli USA a fine gennaio 2010.

Persino M. Night Shyamalan, il discusso regista di Il sesto senso, si dedicherà al remake di un progetto seriale: si tratta della versione in carne e ossa della serie animata Avatar: The Last Airbender, in uscita a luglio 2010. Ma nei prossimi anni, prepariamoci a una vera scorpacciata. Arriveranno infatti per primi due film tratti da altrettanti famosissimi polizieschi noti al pubblico televisivo italiano, ovvero CHiPs e T.J. Hooker. Ma i nuovi classici non verranno certo accantonati: ecco allora il lungometraggio tratto da Arrested Development, in italia Ti presento i miei, una delle serie più amate e premiate dalla critica di questo decennio.

Non ci si ferma qui: non contento di essere già il protagonista di Fringe, Joshua Jackson sarà il capofila anche di U.F.O., film tratto dalla serie di fantascienza del 1970. E ancora, un film tratto da Supercar (in originale Knight Rider) potrebbe vedere la luce nel 2012, così come quello tratto da Strega per amore, che negli anni '60 nacque come risposta della NBC a Vita da strega della ABC, quest'ultima già diventata un film con Nicole Kidman qualche anno fa. Infine, sono previsti lungometraggi tratti da Dallas, la soap delle soap degli anni '80, da L'uomo da 6 milioni di dollari con il mitico Lee Majors, e persino da Baywatch.

L'ultima sopresa ce la rehala uno dei maestri del cinema americano, Tim Burton: il suo prossimo film, in uscita proprio nel 2011 e che si inizierà a girare il prossimo autunno, dovrebbe essere tratto da Dark Shadows. Andata in onda negli Stati Uniti tra il 1966 e il 1971, più che una serie tv è una vera e propria soap opera i cui personaggi sono vampiri, lupi mannari, fantasmi, zombi, tra viaggi nel tempo e universi paralleli. Un vero oggetto di culto per gli appassionati e, non c'è bisogno di dirlo, un campo da gioco ideale per il regista di Ed wood. Tra le "ombre oscure" della tv, troverà pane per i suoi denti.