Venezia, vince il Faust, un Leone anche a Crialese
Immigrazione sul grande schermo

“Terraferma” di Emanuele Crialese è il film che è stato scelto dalla Commissione di selezione istituita all'Anica per concorrere al premio Oscar per il miglior film non in lingua inglese. Questa commissione era formata da Nicola Borrelli (Direttore Generale Cinema), Marco Bellocchio (regista), Martha Capello (presidente AGPC, Associazione Giovani Produttori Cinematografici), Francesca Cima (produttrice), Tilde Corsi (produttrice), Paola Corvino (presidente UNEFA, Union of Film and Audiovisual Exporters), Valerio De Paolis (distributore), Luca Guadagnino (regista) e Niccolo' Vivarelli (giornalista).

Il film del regista romano è stato scelto su altri sette film: "Corpo celeste" di Alice Rohrwacher, "Habemus Papam" di Nanni Moretti, "Nessuno mi puo' giudicare" di Massimiliano Bruno, "Noi credevamo" di Mario Martone, 'Notizie dagli scavi' di Emidio Greco, "Tatanka" di Giuseppe Gagliardi e "Vallanzasca" di Michele Placido. L'anno scorso era stato candidato per l'Italia "La prima cosa bella" di Paolo Virzi'.