Un gruppetto sempre più ampio di attori sta per passare dientro la macchina da presa. Da Alessandro Gassman a Valeria Golino, da Luigi Lo Cascio ad Alessandro Siani passando per Claudio Amendola e la "Iena" Pif. Tra i primi "debuttanti d'eccezione" alla prova del pubblico, ci sarà Giovanni Vernia alias Jonny Groove con "Ti Stimo fratello", Laura Morante che presenterà in prima mondiale l'agrodolce "Ciliegine" e Maurizio Casagrande con "Una donna per la vita", in sala dal prossimo aprile. Dovrebbe essere invece in fase di post produzione "L'inquinamento" di Luigi Lo Cascio. La trama del film non è stata ancora svelata, si sa però che è stato girato a Siena e che ha nel cast anche Roberto Herlitzka.

E' iniziata da qualche giorno a Latina invece la lavorazione di "Roman e il suo cucciolo", trasposizione dell'omonima piece teatrale portata in scena da Alessandro Gassman. Protagonisti un rom spacciatore (lo stesso Gassman) in contrasto con il figlio adolescente (Giovanni Anzaldo) in cerca di riscatto attraverso lo studio.

Jasmine Trinca dovrebbe essere invece la protagonista di "Vi perdono" di Valeria Golino, dal romanzo di Angela Del Fabbro, prodotto dall'attrice con Riccardo Scamarcio. La storia ruota intorno all'incontro fra una 30enne che aiuta i malati terminali a morire e un 70enne che chiede il suo aiuto, perché pensa di aver vissuto abbastanza. Alessandro Siani, reduce dall'enorme successo di Benvenuti al nord farà il grande passo della regia con "Il principe abusivo". "Sarà una favola moderna su ricchezza e povertà" ha spiegato. Riprese a luglio, tra Napoli e Svizzera, con uscita prevista per il San Valentino del 2013.

Claudio Amendola, che ha appena finito di girare "Cha Cha Cha" di Marco Risi, debutterà con "La morte del pinguino", scritto con Edoardo Leo. Sullo sfondo delle Olimpiadi di Torino si racconta, il sogno di quattro uomini che capiscono di poter partecipare alle gare di curling.

Ci prova anche Pif, nome d'arte di Pierfrancesco Diliberto, attore per Zeffirelli e Marco Tullio Giordana. La "Iena' tv" passa alla regia con una storia tragicomica, ancora senza titolo definitivo (quello provvisorio è "La mafia uccide solo d'estate") sull'educazione sentimentale e civile di Arturo e Flora, tra episodi legati alla mafia in Sicilia tra gli anni '70 e '90. Nel cast Cristiana Capotondi e Claudio Gioe'. Stando ad altre anticipazioni esordiranno alla regia fra gli altri, anche Rolando Ravello (La Squadra, Diaz) con "Agostino contro tutti", tratto dalla piece scritta con Massimiliano Bruno. Tra gli interpreti Marco Giallini e Kasia Smutniak, e Paolo Ruffini, altro volto del grande bacino di Mtv, adottato dalle commedie popolari, che restando nel genere sta preparando "Non c'è problema". Non si conoscono invece i tempi del progetto di regia di Stefano Accorsi, che aveva annunciato un anno fa di voler dirigere un thriller dal titolo "Versus".