di Marco Agustoni

Nel giro di pochi giorni, l’annuncio-bomba dell’acquisizione di Lucas Film da parte di Disney (che fra l’altro negli ultimi hanno ha già assorbito Marvel e Pixar e, si dice, starebbe per comprare pure Hasbro) e dell’intenzione di dare il via a una nuova trilogia di Star Wars, ha lasciato un po’ tutti quanti senza parole. In Rete sono girati decine di crossover immaginari tra l’universo di Topolino e quello di Luke Skywalker e in molti - anche con apprensione, nel caso di chi è rimasto deluso dalla seconda trilogia - hanno cominciato a chiedersi cosa aspettarsi da questo Guerre Stellari 7 che dovrebbe arrivare nei cinema nel 2015. E così, hanno preso a circolare le prime indiscrezioni, alcune fondate, altre meno: vediamo un po’ cosa c’è in ballo al momento.

Innanzitutto, pare che l’idea di una nuova trilogia circolasse già da un po’: Mark Hamill, storico interprete di Luke Skywalker nei primi tre titoli (in ordine di realizzazione, ovviamente) della saga, ha confidato a Entertainment Weekly di essere stato reso partecipe qualche mese fa del progetto assieme a Carrie Fisher (alias la principessa Leia) dallo stesso George Lucas. Il quale, però, non sarà regista dei tre film a venire. Ed ecco che subito è partito il toto-regista: al momento, un nome accreditato per la poltrona della regia sarebbe quello di Matthew Vaughn: il regista di Kick Ass e X-Men: L’inizio avrebbe già rinunciato a dirigere il prossimo X-Men e si troverebbe perciò con un buco nella sua fitta agenda. Ma congetture a parte, per ora si tratta di una semplice indiscrezione.

Poi c’è il cast. Molti attori della serie sono già sul chi vive, ma al momento anche qui non ci sono certezze. Harrison Ford avrebbe dichiarato, sempre secondo Entertainment Weekly, di essere aperto alla prospettiva di tornare a vestire i panni di Han Solo. Il che non significa però che qualcuno glielo abbia chiesto, per quanto sia bastata questa notizia a far fremere i baffetti ai fan storici della serie. Ma la verità è che non ci potranno essere certezze sul cast finché non si saprà quale arco temporale sarà coperto dalla nuova trilogia, perché tutto dipende dai personaggi coinvolti e dall’età che questi avranno al momento dei fatti narrati.

E qui si apre un altro fronte: quello della trama. In molti hanno pensato che la nuova trilogia potesse ripartire da dopo Il ritorno dello Jedi, andando perciò a coprire i fatti narrati nei libri che formano la cosiddetta Trilogia di Thrawn scritti da Timothy Zahn. Ma una non meglio precisata fonte interna alla Lucas Film avrebbe confidato a E! online che i film in sala tra il 2015 e il 2019 porteranno sullo schermo una storia originale. Nulla, quindi, di mai visto o letto finora dai fan di Guerre Stellari. Al momento, questo è quanto è circolato in proposito. Ma, come detto, tutto va preso con le pinze: potrebbe sempre trattarsi, parafrasando il titolo di una celebre parodia ad opera di Mel Brooks, di grandissime Balle Spaziali