Correva l'anno 1980, quando uscì nelle sale L'impero colpisce ancora, oggi conosciuto come Episodio V, che riuscì nell'incredibile impresa di bissare il successo galattico del suo precursore, Una nuova speranza, dimostrando che la saga di Guerre stellari avrebbe continuato a macinare record episodio dopo episodio. Ora quel film entra di diritto a far parte della programmazione di Sky Cinema Star Wars, il canale 304 di Sky che da venerdì 9 a domenica 18 settembre  vi farà rivivere le avventure di Han Solo, Obi-Wan Kenobi e tutti gli altri in alta definizione. Ecco alcune curiosità sul cast e sulle riprese.

Star Wars vs Robocop - Al contrario dell'Episodio IV - Una nuova speranza, L'impero colpisce ancora non vide George Lucas alla regia. Inizialmente fu preso in considerazione l'olandese Paul Verhoeven, che più avanti, nel 1987, dirigerà il celebre Robocop, ma fu poi scelto Irvin Kershner, che nel 1990 si occuperà invece del sequel Robocop 2.

Il Lato Oscuro della regia
- Nel primo mix del film la voce di Darth Vader apparteneva al regista Irvin Keshner. Solo in seguito l'attore che già aveva interpretato il villain in Una nuova speranza, James Earl Jones, registrò le sue parti per la versione definitiva.

Il Re nello spazio - L'Impero colpisce ancora fu filmato nello stesso studio dove Stanley Kubrick era impegnato nell'adattamento cinematografico di Shining di Stephen King. Quest'ultimo visitò infatti il set di Guerre stellari e ne rimase profondamente colpito.

Neve di scorta - Le scene ambientate in esterni sul pianeta Hoth furono girate a Finse, in Norvegia. Per evitare spiacevoli inconvenienti, tuttavia, furono portate sul set svariate casse piene di neve, nel caso non ce ne fosse stata abbastanza sul posto.

Scarpe galattiche - Nella sequenza dei meteoriti, uno di questi sarebbe in realtà una scarpa. La leggenda vuole che gli addetti agli effetti speciali, stremati dall'avere rigirato la scena a ripetizione, decisero di ficcarci dentro l'oggetto "alieno" come forma di protesta. Un altro degli asteroidi, invece, sarebbe una patata.

Altro che i tacchi! - In molte scene in cui compare al fianco di Harrison Ford (Han Solo), Carrie Fisher (la principessa Leila) dovette stare in piedi su una scatola per non far pesare troppo i 30 centimetri di altezza che separano i due attori.

Bagno in piscina - La scena dove C1P8 affonda nella pozza di fango su Dagobah venne girata nella piscina in costruzione di George Lucas.

Fiocco azzurro - La moglie di Mark Hamill (Luke Skywalker) diede alla luce il loro primogenito Nathan durante le riprese, tanto che l'attore dovette correre sul set direttamente dall'ospedale per girare una delle scene ambientate a Cloud City.

Capocciate - Mark Hamill dovette battere ben sedici volte la testa nella capanna di Yoda, prima che il regista Irvin Keshner fosse soddisfatto della scena.

Trucchi temporali - Le scene in cui Luke utilizza i poteri Jedi per recuperare la sua spada laser sono state, molto semplicemente, proiettate al contrario: nella realtà Mark Hamill veniva ripreso mentre gettava via la sua arma.