Sperare in un crime ben fatto, al giorno dì oggi è quanto mai difficile. Ci è riuscito, invece, John Hillcoat con il suo ultimo film Codice 999, uscito nel 2016 nei cinema e ora su Sky Cinema Uno, lunedì 24 aprile alle 21.15.
 

Una prima tv con al centro il personaggio Michael Atwood (Chiwetel Ejiofor), ex membro delle Forze Speciali, capeggia una banda di corrotti agenti di polizia ed ex membri dell’esercito (Anthony Mackie, Clifton Collins Jr., Aaron Paul e Norman Reedus) in un’audace rapina in banca che finisce con una frenetica sparatoria in autostrada. Il sergente Jeffrey Allen (Woody Harrelson) indaga sul caso, ignaro che proprio suo nipote Chris Allen (Casey Affleck), un onesto poliziotto, è diventato senza saperlo il partner di uno dei rapinatori della gang di Atlanta. Irina Vlaslov (Kate Winslet), spietata boss della mafia russo-israeliana, usa le maniere forti con i membri della banda per costringerli a tentare un’ultima e, all’apparenza, impossibile rapina. Ma la sola speranza che la banda ha di portare a termine il colpo è quella di distrarre tutte le forze dell’ordine organizzando un “999” – il codice usato dalla polizia per segnalare che un agente è stato colpito in azione. Con un cast d’eccezione, una sceneggiatura elettrizzante, ritmo e azione non stop, Codice 999 offre un nuovo approccio al classico crime thriller.
 

Codice 999 è un ritratto della corruzione e del ricatto nella maniera più pura ed essenziale, in cui niente è come sembra: i buoni sono mascherati da cattivi e viceversa. Sullo sfondo la differenza disarmante delle classi sociali. I più ricchi, che gestiscono la malavita dall’alto dei loro uffici, che si mostrano solo se è strettamente necessario, per emettere sentenze definitive. L’altra faccia della medaglia sono i ragazzi di strada che tendono alla delinquenza come unica via d’uscita dal pattume della routine, in mezzo ci sono i poliziotti che convivono col compromesso perenne di far parte di una Mela marcia che si atteggia a metropoli. Gli eroi neri del film (non solo per una questione epidermica) sono Chiwetel Ejiofor, Anthony Mackie, Clifton Collins Jr. e Norman Reedus, accompagnati da Aaron Paul che incarna perfettamente la parabola discendente del tossico senza scrupoli.