di Fabrizio Basso
(BassoFabrizio)

E' proprio vero. Talvolta un nome racchiude un destino. O il suo contrario. Oppure ti presentano una persona, la guardi in volto e pensi...non poteva che chiamarsi così. Proprio da un nome, Fortunata, parte la nuova storia che ci racconta Sergio Castellitto e che verrà presentata a  Cannes 2017 nella sezione Un Certain Regards. La sceneggiatura è affidata a sua moglie Margaret Mazzantini, che è la musa di tanti successi firmati Castellitto, tra cui Non ti muovere e Venuto al mondo. Di Fortunata, aspettandola a Cannes e nella sale cinematografiche, potete vedere una clip esclusiva su SkyCinema.it. Nel video seguiamo in azione sul set Sergio Castellitto e il suo modo di lavorare. Il suo non risparmiarsi è evidenziato dalle parole di alcuni protagonisti: Stefano Accorsi, Jasmine Trinca e Alessandro Borghi. L'elemento che emerge maggiormente, che è una caratteristica del cinema castellittiano, è una bella anarchia creativa. Si parte con una sceneggiatura ma il processo delle riprese non è pedissequo, monolitico ma ogni giorno ci sono variazioni. Lavorare con Castellitto è vivere in un cantiere dove i lavori in corso subiscono costantemente variazioni e finché non appare la parola fine nulla si può escludere.

A vestire i panni di Fortunata, madre single di una bambina di otto anni che cerca di (re)inventarsi una vita che le consenta di vivere e non faticosamente di sopravvivere nella periferia di Roma, è Jasmine Trinca. Per trovare la propria indipendenza economica, la sua rivalsa sociale, Fortunata apre un negozio di parrucchiera, ma non tutto seguirà il corso dei suoi sogni. Al suo fianco Stefano Accorsi nel ruolo di uno psicologo infantile, Edoardo Pesce in quelli dell'ex marito stalker, e Alessandro Borghi con un look da scappato di casa che interpreta l'amico tossicodipendente di Fortunata. Menzione a parte per l'immensa Hanna Schygulla che interpreta il ruolo di una malata di Alzheimer.