SKY CINEMA X-MEN

 

Da venerdì 14 a domenica 23 aprile vedremo i più amati X-Men, da Wolverine a Ciclope, passando per Tempesta, in azione sul canale 304 di Sky, che per l’occasione si trasforma in Sky Cinema X-Men e dedica la sua programmazione alla saga Marvel creata da Stan Lee e Jack Kirby.

 

Ma che ne è invece di tutti quegli X-Men (perché ce ne sono davvero tanti, fidatevi) che non sono mai riusciti davvero a diventare famosi e non si sono guadagnati un posto di rilievo nelle trasposizioni cinematografiche della serie? Alcuni di loro, in effetti, è meglio che rimangano nel dimenticatoio, vuoi perché poco credibili o per via di improbabili superpoteri. Altri, invece, meriterebbero più fortuna. 

 

Ecco di seguito un breve (e non certo esaustivo) elenco degli X-Men sconosciuti, almeno ai non appassionati della saga, che andrebbero però rivalutati.

 

 

X-MEN DA RIVALUTARE

 

Maggott

 

Maggot è speciale. Va bene, tutti gli X-Men lo sono, ma lui è speciale speciale. Nel senso che il suo apparato digerente è in grado di trasformarsi in due enormi lumaconi, uscire dal suo corpo, mangiare pressoché qualsiasi cosa e poi tornare al suo posto. Roba forte, insomma, ma immaginatevi che figurone farebbe su grande schermo…

 

 

Marrow

 

Marrow è una mutante il cui doloroso potere consiste in una crescita accelerata della struttura ossea e in notevoli capacità rigenerative. La ragazza è in grado di utilizzare le escrescenze ossee che lacerano il suo corpo come armi. Un po’ truce, ma decisamente efficace.

 

 

Jamie Madrox

 

Jamie ha un potere decisamente originale: è infatti in grado di creare delle copie di sé perfettamente senzienti e autonome, che possono così vivere “timeline” alternative, da cui egli comunque acquisisce esperienza. Insomma, come vivere mille vite in una sola!

 

 

Naiadi di Stepford

 

Anche qui si parla di “multipli”: le ragazze in questione, infatti, sono tre bellissime gemelle (in principio erano in cinque, ma… incidenti del mestiere di mutante) legate telepaticamente tra loro, come se possedessero un’unica mente. Sono infatti note come “tre-in-una”. Anche le loro origini sono peculiari: sono tutte “cloni” di Emma Frost, ricavate da ovuli che le sono stati prelevati mentre lei era in stato comatoso.

 

 

Dust

 

Supereroina afghana di fede musulmana, con il potere di trasformarsi in sabbia. Il che potrebbe non sembrare un granché, ma provate a trovarvi faccia a faccia con una tempesta di sabbia…

 

 

Lifeguard

 

Il potere di Lifeguard è quantomeno anomalo, poiché questa mutante dorata è in grado di sviluppare continuamente nuovi poteri, ma solamente nel momento in cui lei o qualcun altro si trova in pericolo di vita. Insomma, la persona che vorresti trovarti al fianco quando stai per rimetterci le penne…

 

 

Sage

 

Intelligentissima e dotata di una memoria perfetta, Sage ha una notevole capacità: può individuare il potenziale mutante negli altri e attivarlo, conducendo il soggetto a uno stadio successivo della sua mutazione. Ma non è solo una “secchiona”: grazie all’esperienza che è in grado di acquisire in combattimento è anche una micidiale guerriera.