Quasi diciassette anni fa usciva nei cinema di tutto il modo il primo  X-Men, una delle saghe più redditizie degli ultimi anni (i primi nove film, compreso il caso particolare Deadpool, hanno incassato oltre 4 miliardi di dollari nel mondo). Un vero e proprio brand che ha visto alternarsi alla regia ben sei registi,  Bryan Singer,  Brett Ratner, Gavin Hood, Matthew Vaughn, James Mangold e Tim Miller , i quali si sono sbizzarriti dietro la macchina da presa a ricreare le avventure della squadra mutante creata nel 1963 da Stan Lee e Jack Kirby.  A chiudere questo meravigliosa avventura è stato il regista James Mangold che ha diretto l’ultimo capitolo con Logan - The Wolverine il decimo episodio della saga che contiene l'addio di Hugh Jackman al personaggio di Wolverine, ruolo interpretato per diciassette anni in ben nove lungometraggi (manca all'appello solo in Deadpool).

Un viaggio splendido nel mondo dei mutanti che adesso potremmo rivivere grazie a Sky Cinema. Infatti, da venerdì 14 a domenica 23 aprile Sky Cinema Hits (canale 304) si trasforma in Sky Cinema X-Men , un canale interamente dedicato alla saga degli X-Men, che tra i tanti meriti ha lanciato la carriera di Hugh Jackman e visto la partecipazione di premi Oscar come Halle Berry e Jennifer Lawrence, oltre che di attori come Michael Fassbender e James McAvoy,  Ian McKellen e Patrick Stewart

Per la prima volta andranno in onda tutti e nove i capitoli della saga disponibili anche su Sky On Demand: dalla prima trilogia X-Men, X-Men 2 e X- Men – Conflitto Finale, ai tre titoli della seconda trilogia X- Men – L'inizio, X-Men: Giorno di un Futuro Passato e la premiere X-Men: Apocalisse, passando attraverso i tre spin-off,  X-Men: Le origini– Wolverine, Wolverine - L'immortale e Deadpool

La prima visione X Men - Apocalisse esordirà su Sky Cinema X-Men, venerdì 14 aprile alle 21.45 in contemporanea con Sky Cinema Uno dove andrà in onda alle 21.15.

Ad arricchire il canale una puntata speciale di Racconti di Cinema (venerdì 14 aprile alle 21.10).
in compagnia di Francesco Castelnuovo.Il primo capitolo di X-Men (2000), diretto da Bryan Singer (I soliti sospetti), si concentra su due mutanti, Wolverine (Hugh Jackman) e Rogue (Anna Paquin) e su come questi siano stati coinvolti nel conflitto tra il professor Xavier (Patrick Stewart) e Magneto (Ian McKellen), leader di due gruppi con un approccio radicalmente diverso sul tema dell’accettazione del mutante-tipo.

Nel sequel X-Men2 (2003) i due vecchi rivali devono dimenticare le loro differenze e collaborare, per affrontare il leader militare William Stryker (Brian Cox) che vuole cancellare i mutanti dalla faccia della Terra, e nel terzo capitolo, X-Men - Conflitto Finale (2006), Magneto dichiara guerra agli umani, mentre una società farmaceutica sviluppa un soppressore del gene mutante.

Nel successivo X-Men Le origini - Wolverine (2009) prequel spin-off della saga, si seguono le vicende di Wolverine e si indaga sul suo rapporto con il suo fratellastro Victor Creed (Liev Schreiber) e sul suo coinvolgimento nella squadra governativa speciale creata da William Stryker. La storia del personaggio viene poi ripresa in Wolverine - L'immortale (2013), secondo spin-off dedicato al personaggio della Marvel interpretato da Hugh Jackman.