Stag duettano con Matilda De Angelis: intervista e video esclusivo

Inserire immagine
Marco Guazzone, Matilda De Angelis, Stag e la squadra di Verso le Meraviglie

Si intitola Verso le Meraviglie il nuovo disco degli Stag di Marco Guazzone. Questo lavoro giunge a cinque anni di distanza dal precedente. C'è una sola collaborazione ed è con Matlilda De Angelis, candidata a due David di Donatello (in diretta e in esclusiva lunedì 27 marzo dalle 21.15 su Sky Cinema Uno, sul canale dedicato Sky Cinema David di Donatello - canale 304, Sky Uno e Sky Arte). Marco Guazzone ci racconta la storia del disco e dell'amicizia con Matilda. Potete inoltre vedere in ESCLUSIVA il video di Vienimi a cercare

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Quando in un disco c'è un solo featuring significa che è davvero speciale. Dopo cinque anni Marco Guazzone e gli Stag tornano col nuovo disco Verso le Meraviglie. La sola collaborazione è nel brano Vienimi a Cercare con Matilda De Angelis: potete vedere il video in esclusiva. Per altro Matilda De Angelis è candidata a due David di Donatello (in diretta e in esclusiva lunedì 27 marzo dalle 21.15 su Sky Cinema Uno, sul canale dedicato Sky Cinema David di Donatello - canale 304, Sky Uno e Sky Arte). Marco Guazzone ci racconta la storia del disco e dell'amicizia con Matilda. Leggete l'intervista e guardate in ESCLUSIVA il video di Vienimi a cercare.



Marco finalmente ci siamo, Verso le Meraviglie è pronto.
Sono passati cinque anni da Guasto. e ammetto che la fibrillazione la sentiamo.
Cose contiene il disco?
Canzoni di epoche diverse che ci raccontano. Noi siamo un po' all'antica, il disco è anche un oggetto con una sua storia non solo un contenitore di musica.
L'inizio del viaggio?
Con Oh Issa.
Voi siete sempre stati trasversali nel mondo dell'arte.
Abbiamo fatto cinema, teatro, televisione, musica...tutto ora si unisce. Ora siamo indipendenti e questo ci ha permesso di prenderci un paio d'anni in più. Le difficoltà le abbiamo sentiti ma l'idea di libertà è impagabile.
Chissà quanto avete prodotto.
Potremmo uscire con tre dischi.
E' stata dura?
Tenere fuori certe cose sì, ma siamo già in una nuova fase e dunque alcune idee sono superate.
Il titolo?
Nella letteratura latina medievale si chiamava mirabilia quello che oggi troviamo nelle guide turistiche. Verso le Meraviglie è arrivato quasi a fine lavori. Noi siamo legati al potere dell'immagine. E' la traduzione libera di To The Wonder, è un viaggio che racconta le difficoltà della vita. Ho letto Il Trattato di Funambolismo di Phlippe Petit, da cui hanno tratto il film The Walk, ed è la parabola delle difficoltà della vita.
Cosa le ha insegnato?
L'importanza di lasciarsi andare per scoprire cosa abbiamo dentro. Verso le meraviglie è un moto a luogo che alimenta la speranza, è un invito ad aprire le stanze che abbiamo dentro.
Ci sono canzoni in inglese: guardate all'estero?
Le lingue raccontano le stesse cose in modo differente. Per me l'italiano è arrivato dopo. L'inglese è la lingua del Pop. Scrivere in inglese non è strategia ma esigenza.
Il solo featuring è con Matilda De Angelis in Vienimi a Cercare.
Ci siamo conosciuti sul set della serie Tutto può succedere. Ci ha fatti incontrare Paolo Buonvino. Lavoravamo al brano Down e ci siamo trovati. E' stato amore a prima musica. Non ci abbiamo pensato due volte a contattarla per il nostro featuring. Lei sta lavorando a canzoni sue oltre a essere una promessa del cinema.
Il video è suggestivo in quel bosco di bambù.
Pensi che siamo vicino a Roma, nella zona di Anguillara. Il luogo si chiama Tenuta dell'Olmo.
Matilda è candidata a due David di Donatello.
Per altro col film d'esordio. La sua spontaneità è vincente.
E voi con cosa vincete?
L'evoluzione della nostra musica che dal buio porta verso la luce.




 

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Quando in un disco c'è un solo featuring significa che è davvero speciale. Dopo cinque anni Marco Guazzone e gli Stag tornano col nuovo disco Verso le Meraviglie. La sola collaborazione è nel brano Vienimi a Cercare con Matilda De Angelis: potete vedere il video in esclusiva. Per altro Matilda De Angelis è candidata a due David di Donatello (in diretta e in esclusiva lunedì 27 marzo dalle 21.15 su Sky Cinema Uno, sul canale dedicato Sky Cinema David di Donatello - canale 304, Sky Uno e Sky Arte). Marco Guazzone ci racconta la storia del disco e dell'amicizia con Matilda. Leggete l'intervista e guardate in ESCLUSIVA il video di Vienimi a cercare.



Marco finalmente ci siamo, Verso le Meraviglie è pronto.
Sono passati cinque anni da Guasto. e ammetto che la fibrillazione la sentiamo.
Cose contiene il disco?
Canzoni di epoche diverse che ci raccontano. Noi siamo un po' all'antica, il disco è anche un oggetto con una sua storia non solo un contenitore di musica.
L'inizio del viaggio?
Con Oh Issa.
Voi siete sempre stati trasversali nel mondo dell'arte.
Abbiamo fatto cinema, teatro, televisione, musica...tutto ora si unisce. Ora siamo indipendenti e questo ci ha permesso di prenderci un paio d'anni in più. Le difficoltà le abbiamo sentiti ma l'idea di libertà è impagabile.
Chissà quanto avete prodotto.
Potremmo uscire con tre dischi.
E' stata dura?
Tenere fuori certe cose sì, ma siamo già in una nuova fase e dunque alcune idee sono superate.
Il titolo?
Nella letteratura latina medievale si chiamava mirabilia quello che oggi troviamo nelle guide turistiche. Verso le Meraviglie è arrivato quasi a fine lavori. Noi siamo legati al potere dell'immagine. E' la traduzione libera di To The Wonder, è un viaggio che racconta le difficoltà della vita. Ho letto Il Trattato di Funambolismo di Phlippe Petit, da cui hanno tratto il film The Walk, ed è la parabola delle difficoltà della vita.
Cosa le ha insegnato?
L'importanza di lasciarsi andare per scoprire cosa abbiamo dentro. Verso le meraviglie è un moto a luogo che alimenta la speranza, è un invito ad aprire le stanze che abbiamo dentro.
Ci sono canzoni in inglese: guardate all'estero?
Le lingue raccontano le stesse cose in modo differente. Per me l'italiano è arrivato dopo. L'inglese è la lingua del Pop. Scrivere in inglese non è strategia ma esigenza.
Il solo featuring è con Matilda De Angelis in Vienimi a Cercare.
Ci siamo conosciuti sul set della serie Tutto può succedere. Ci ha fatti incontrare Paolo Buonvino. Lavoravamo al brano Down e ci siamo trovati. E' stato amore a prima musica. Non ci abbiamo pensato due volte a contattarla per il nostro featuring. Lei sta lavorando a canzoni sue oltre a essere una promessa del cinema.
Il video è suggestivo in quel bosco di bambù.
Pensi che siamo vicino a Roma, nella zona di Anguillara. Il luogo si chiama Tenuta dell'Olmo.
Matilda è candidata a due David di Donatello.
Per altro col film d'esordio. La sua spontaneità è vincente.
E voi con cosa vincete?
L'evoluzione della nostra musica che dal buio porta verso la luce.