Barriere (Fences): trama, trailer, cast e recensione

Denzel Washington torna alla regia con “Barriere (Fences)”, film tratto dall’opera teatrale di August Wilson, con Viola Davis nei panni della moglie del protagonista Troy Maxton.

Con la regia di Denzel Washington, "Barriere (Fences)” è la trasposizione cinematografica di “Fences”, opera teatrale di August Wilson, vincitrice del Premio Pulitzer per la drammaturgia e del Tony Award. L’opera venne realizzata nel 1983 da Wilson, che ha scritto anche la sceneggiatura del film, prima di morire nel 2005.

Barriere (Fences): trama

Troy Maxton (Denzel Washington) è un padre di famiglia di origini afroamericane, ex giocatore di baseball che, dopo aver sfiorato il successo è finito a fare lo spazzino. Nell’America degli anni Cinquanta, Troy dovrà fronteggiare i problemi razziali e sostenere la sua famiglia insieme alla moglie Rose Maxson (Viola Davis). Nel frattempo suo figlio Cory (Jovan Adepo) tenta di realizzare quello che un tempo era il sogno sportivo del padre.

Barriere (Fences): cast

Denzel Washington interpreta Troy Maxson, il protagonista di “Barriere (Fences)”. Accanto a lui Viola Davis nei panni di sua moglie Rose Maxson. Nel cast anche Mykelti Williamson (Gabriel Maxson), Saniyya Sidney (Raynell Maxson), Russell Hornsby (Lyons Maxson), Jovan Adepo (Cory Maxson) e Stephen Henderson, che interpreta Jim Bono.

Barriere (Fences): locandina

Barriere (Fences): data di uscita in Italia

“Barriere (Fences)” è stato distribuito limitatamente dal 16 dicembre in tutte le sale cinematografiche statunitensi. Negli USA il film è uscito in tutti i cinema il 25 dicembre, mentre arriverà in Italia il 23 febbraio 2017.

Barriere (Fences): colonna sonora

La colonna sonora è stata realizzata da Marcelo Zarvos, un pianista e compositore brasiliano. Fra le curiosità musicali troviamo la canzone sul cane Blue, che viene sempre cantata senza musica. La canzone attraversa tutta la pellicola, passando di padre in figlio: a canticchiarla è prima Troy, che ricorda come la cantasse suo padre, poi il figlio Cory.

Barriere (Fences): recensioni e critica

Steve Pulaski di “Influx Magazine” ha definito il film “una perfetta sintesi delle insidie e delle difficoltà della comunità nera, presentate in modo coinvolgente e impattante”.  Ty Burr del “Boston Globe” lo ha definito: “la rappresentazione di un dramma americano incommensurabile”.

Barriere (Fences): citazioni

"Papà, posso farti una domanda? – chiede Cory al padre Troy -. Come mai non ti sono mai piaciuto?". La risposta di Troy dà vita ad una serie di flashback che raccontano la storia di “Barriere (Fences)”.

Barriere (Fences): premi

“Barriere (Fences)” ha ricevuto ben quattro nomination all’Oscar: come miglior film, miglior attore protagonista a Denzel Washington, migliore attrice non protagonista a Viola Davis, migliore sceneggiatura non originale ad August Wilson. Ha inoltre vinto due premi ai Golden Globe 2017, ha trionfato ai Satellite Awards 2017 e agli Screen Actors Guild Awards.

Barriere (Fences): curiosità

Denzel Washington e Viola Davis conoscono molto bene i loro personaggi. Hanno infatti già portato “Barriere (Fences)” a teatro, in un revival del 2010. La loro interpretazione è stata accolta molto bene dalla critica, tanto che si sono aggiudicati due Tony Award: come miglior attore protagonista (Denzel Washington) e miglior attrice protagonista (Viola Davis).