Ryan Gosling - Nomination Miglior Attore Protagonista

Inserire immagine

Ryan Gosling è il protagonista di “La La Land”, dove interpreta Sebastian: ecco retroscena e curiosità sul film raccontate dall’attore.

Ryan Gosling è il protagonista, insieme ad Emma Stone, di “La La Land”, il film di Damien Chazelle che ha ottenuto quattordici nomination agli Oscar. Nel musical Gosling interpreta Sebastian, pianista che tenta di sbarcare il lunario con il piano bar e sogna di diventare una leggenda del jazz.

 

 

Ryan Gosling e il piano di “La La Land”

 

Prima di interpretare Sebastian, Ryan Gosling non sapeva suonare il piano. Per prepararsi prima delle riprese a preso lezioni per sei giorni a settimana, due ore al giorno. Quando è arrivato sul set Gosling era così preparato che è riuscito a suonare da solo tutte le sequenze, senza aver bisogno di una controfigura. “Ho suonato quelle musiche per pianoforte quattro ore al giorno per tre mesi – ha raccontato l’attore, parlando della colonna sonora composta da Justin Hurwitz, Marius de Vries e Steven Gizicki - quindi tecnicamente non dovrei più volerle sentire. E invece ogni volta che le sento mi emoziono e continuo a pensare che sono molto, molto belle. Siamo stati davvero fortunati ad avere una colonna sonora così speciale”.

 

 

Gosling e Stone a lezione per “La La Land”

 

Oltre al pianoforte, Gosling si è dovuto cimentare anche in lezioni di danza moderna. “La La Land” infatti mette in luce il talento dell’attore come ballerino e musicista. “Ho sempre voluto avere il tempo di imparare a suonare il pianoforte – ha svelato  Ryan Gosling -. In quale altro lavoro al mondo hai tre mesi per sederti e semplicemente imparare? Tra le esperienze di preproduzione che ho avuto, è stata sicuramente la più soddisfacente”.

D’altronde per il marito di Eva Mendes, quella con gli 88 tasti del pianoforte è stata una vera e propria sfida, come ha spiegato il regista Damien Chazelle. “Ryan non vedeva l'ora di affrontare questa sfida – ha raccontato -. Non avremmo fatto molti tagli di montaggio, avremmo girato lunghe inquadrature per provare che fosse proprio lui a suonare il pianoforte”.

 

 

“La La Land”: Gosling attore e musicista

 

Pochi lo sanno, ma in realtà Gosling prima di essere un attore è stato un musicista. La sua carriera è iniziata al Mickey Mouse Club, dove cantava e suonava insieme a Justin Timberlake (e usciva con Christina Aguilera e Britney Spears), ma soprattutto fa parte di una band indie rock molto famosa, i Dead Man's Bones, con cui nel 2009 ha intrapreso un tour nel Nord America. Non solo: l’attore canadese ha anche contribuito alla realizzazione di diverse colonne sonore di film. Ha interpretato due brani per “Blue Valentine” e uno per “Lars e una ragazza tutta sua”, mentre in “La La Land”, canta due brani, “A Lovely Night” e “City Of Stars”, che ha vinto il Golden Globe come migliore canzone originale.

 

“La mia carriera musicale ha date importanti nel passato e che l’ho soltanto arricchita con La La Land – ha detto l’attore -. Per questo nostro amatissimo film, vissuto con gioia da tutta la troupe, ho lavorato con un grande maestro di pianoforte perché volevo una precisione assoluta in ogni mio movimento, ma la musica è da sempre il leit motiv della mia vita. […] Ho passato ore e ore a parlare con i compositori del sound del film, in primis Justin Hurwitz, ma anche Benj Pasek e Justin Paul senza dimenticare Randy Kerber , il jazzista che prima , in fase di produzione, ha registrato tutti i brani che io eseguo nel film, in modo da farmi arrivare preparatissimo sul set e senza un gesto sbagliato al pianoforte”.

 

 

“La La Land”: Ryan Gosling e i musical

 

La sua formazione d’altronde l’ha sempre reso un fan dei musical. Per questo ha accettato immediatamente quando gli è stato proposto di recitare in “La La Land”. “Li ho sempre amati – ha svelato - i miei preferiti sono Cantando sotto la pioggia e Un Americano a Parigi. I musical non ti stancano mai, li puoi riguardare mille volte e non vengono mai a noia. Magari non riguardi tutto un film, solo qualche pezzo, scene diverse in diversi momenti. Questo è qualcosa che si fa solo con questo genere. Non mi sognerei mai di riguardare un dramma o un film d'azione così tante volte”.

 

 

Ryan Gosling come Sebastin in “La La Land”

 

La storia di Sebastian, il pianista di “La La Land”, è molto simile a quella di Ryan Gosling, che come lui ha dovuto faticare molto per arrivare al successo. Originario dell'Ontario, a 16 anni l’attore ha lasciato la scuola e si è trasferito a Los Angeles per inseguire il suo sogno. “Ho dormito sul pavimento di case di amici, su divani – ha raccontato parlando di quel periodo difficile della sua vita -. Pian piano mi sono fatto strada, ho incontrato gente disposta ad aiutarmi e così la città è diventata più piccola, più ospitale. Per me è stato un bene che avessi solo sedici anni. Fossi stato più adulto forse non avrei avuto il coraggio di fare un salto nell'ignoto di questa proporzione. Sono ancora canadese nel cuore, ma ora mi sento a casa”.

 

Nonostante sia un divo di Hollywood infatti anche Ryan Gosling si è visto sbattere molte porte in faccia: “È un'esperienza che tutti noi attori abbiamo provato – ha raccontato parlando degli esordi e di come si è evoluta la sua carriera -. Non è facile, ma insegna molto. E qualche volta è un bene essere scartati. I primi provini per la tv che feci agli inizi erano a scatola chiusa, dovevo firmare ancora prima di fare l'audizione, ancora prima di sapere se sarei stato ingaggiato. Se ottenevi la parte eri blindato per tutta la durata dello show. Non fui mai preso e sono contento che sia andata così. Trovarsi bloccati per sei o sette anni in una particina in tv può stroncare anche la carriera più promettente”.

 

Nel corso degli anni però quella scelta gli ha portato non solo il successo, ma anche l’amore, quello di Eva Mendes, conosciuta nel 2011 sul set di “Come un tuono”. La coppia oggi ha due figlie, Esmeralda Amada e Amada Lee. “So che è la persona con cui sono destinato a stare - ha detto di lei qualche tempo fa, sottolineando come sia l’unica al mondo per lui -. Cosa cerco in una donna? Che sia Eva, punto e basta”.