Emma Stone - Nomination Miglior Attrice Protagonista

Inserire immagine

In “La La Land” Emma Stone interpreta Mia, la giovane attrice che si innamora di Ryan Gosling e a Los Angeles sogna di diventare una star, fra balli, canti e scelte difficili.

Canta, balla, sogna e si innamora di Ryan Gosling. In “La La Land” di Damien Chazelle, Emma Stone mostra tutto il suo talento, interpretando Mia, aspirante attrice arrivata a Los Angeles in cerca di successo e finita a servire cappuccini e caffè ai divi di Hollywood. Dopo aver vinto la statuetta come attrice protagonista ai Golden Globe, ora la Stone punta all’Oscar.

“L’idea di raccontare la vicenda, molto moderna, di due artisti che lottano per conquistare il successo mi ha subito eccitato – ha raccontato Emma Stone -. Lo stile è Anni 50, ma le aspirazioni dei protagonisti sono attuali e io mi sento particolarmente vicina a Mia, soprattutto se ripenso a quando sono arrivata a Hollywood dall’Arizona”.

 

Emma Stone come Mia di “La La Land”

Mia infatti ha molto in comune con Emma Stone. Leggenda vuole che, quando era ancora una ragazzina che sognava Hollywood, l’attrice avesse ideato una presentazione in PowerPoint intitolata “Project Hollywood” per convincere i genitori a farla trasferire a Los Angeles, mettendo come mittente nientemeno che Madonna. “Abbiamo parlato a lungo degli incidenti di percorso vissuti a Los Angeles, a 15 anni, di certi provini umilianti – ha raccontato la Stone -. Ma io, a differenza di Mia, non sono stata così coraggiosa da pensare di mettermi da sola a scrivere un testo da proporre al pubblico”.

“Come il mio personaggio Mia anche io ho fatto provini andati male, ma ne ho voluti affrontare di nuovi – ha spiegato la star di “La La Land” -. Esperienze umilianti ti formano ma non ti impediscono di inseguire i tuoi sogni e io avevo il mio, fare l’attrice. Io ho sempre voluto recitare, sin da bambina: non sapevo immaginare nient’altro. Era inevitabile che volessi venire a Los Angeles, e mamma e papà furono incredibilmente comprensivi. Già allora volevo fare film simili a quelli che tanto amavo. E riuscirci è ancora adesso la mia gioia più grande. Forse, sognavo proprio un ruolo come quello di Mia”.

Forza di volontà e voglia di farcela hanno portato Emma Stone ha divenire una delle attrici di punta di Hollywood, ma anche lei, prima della fama, si è scontrata con la dura realtà di Hollywood, proprio come Mia, fra provini che andavano male e un lavoro che le serviva per sbarcare il lunario.

 

Mia, Emma Stone e il peggior provino in “La La Land”

“Già da bambina il mio sogno era recitare – ha ricordato - perciò a 15 anni ho lasciato l’Arizona per studiare recitazione a Los Angeles. Mentre arrivavano i primi ruoli, io dovevo comunque lavorare per mantenermi: sono passata dal Farmer’s Market di Los Angeles a un negozio di biscotti per cani”.

Una delle scene cult del film è il provino di Mia, dove la ragazza viene completamente ignorata e scartata da regista e produttore. Lo stesso è accaduto, più o meno, a tutte le grandi attrici arrivate a Hollywood anni fa, compresa Emma Stone: “L’audizione peggiore, la più traumatica, la ebbi a 16 anni per uno show televisivo – ha ricordato -. Appena entrata mi diedero la pagina dello script e io cominciai a leggerla. Ma le urla della casting director mi interruppero subito: mi rinfacciava quanto poco professionale fossi, visto che ero incapace di pronunciare le battute a memoria. Ma se me le aveva consegnate appena trenta secondi prima! Alla fine, ammutolita, scoppiai a piangere: una reazione un po’ folle, a ripensarci. Un provino così, per fortuna, non capita spesso”.

 

Emma Stone: la dura preparazione per “La La Land”

Per prepararsi a interpretare Mia, Emma Stone ha studiato a lungo, soprattutto canto e danza, in coppia con Ryan Gosling. L’attrice è arrivata a “La La Land”, dopo aver recitato in Cabaret a Broadway. Fra le canzoni della colonna sonora, “Audition” è stata cantata dal vivo sul set dalla stessa Stone. “È stata una sfida, ma volevo affrontarla a tutti i costi – ha svelato l’attrice -. Avevo appena fatto Cabaret e mi ero resa conto che la performance dal vivo aggiunge qualcosa, anche se la voce si incrina un po’ o sei un po’ stonato, qualcosa di insostituibile”.

In “La La Land”, Emma Stone e Ryan Gosling non si limitano a cantare, ma volteggiano e ballano, mostrando una grande intesa. “È stato molto divertente, perché avevo fatto danza in passato – ha raccontato Emma Stone -, ma questa volta ho dovuto imparare il tip tap, la danza jazz e da sala con un linguaggio completamente nuovo”.

 

Emma Stone e Ryan Gosling: alchimia in “La La Land”

Con “La La Land”, Emma Stone e Ryan Gosling hanno confermato la loro fama di coppia d’oro di Hollywood. I due, che si erano innamorati in “Crazy Stupid Love” e “Gangster Squad”, hanno un’ottima alchimia, che traspare attraverso lo schermo. “Avevo già lavorato con Ryan, ma mi ha sorpresa – ha confessato Emma Stone, parlando delle lezioni che ha seguito insieme a Gosling prima di arrivare sul set -. Ha imparato a suonare il piano, è stato un magnifico compagno di ballo, l’ho trovato davvero divertente. Ho pensato che se vuoi conoscere qualcuno, devi vederlo danzare. Ho scoperto, ad esempio, che Ryan è molto leader”.

Pelle diafana, capelli rossi e un sorriso che conquista: Emma Stone è l’attrice del momento. Candidata nel 2015 agli Oscar come miglior attrice protagonista  nel film “Birdman”, ha già ottenuto la Coppa Volpi a Venezia e un Golden Globe. Presto la rivedremo in tanti nuovi film fra cui la commedia “Battle of the Sexes” di Jonathan Dayton e Valerie Faris, sarà insieme a Elisabeth Shue, Steve Carell e Alan Cumming per raccontare la partita di tennis nel 1973 tra Billie Jean King e Bobby Riggs.

Dopo gli Oscar, la Stone tornerà sul set per le riprese di “Cruella” di Alex Timbers dove sarà Cruella de Vil la cattiva di “La carica dei 101” e “The Favourite” di Yorgos Lanthimos in cui racconterà gli intrighi durante il regno della regina Anna, ultima regina della Casa degli Stuart.