Trama IL GIUDICE RAGAZZINO | Sky Cinema
IL GIUDICE RAGAZZINO

IL GIUDICE RAGAZZINO

110'1993Drammatico
  • Regia: Alessandro Di Robilant
  • Genere: Drammatico
  • Paese: Italia
  • Durata: 110'
  • Data di uscita: 1993
  • Titolo originale: IL GIUDICE RAGAZZINO

Cast:

Regina Bianchi, Ninni Bruschetta, Ileana Rigano, Giacinto Ferro, Salvatore Puntillo, Sabrina Ferilli, Renato Carpentieri, Giulio Scarpati

Trama:

Seconda metà degli anni '80. Il Sostituto Procuratore della Repubblica Rosario Livatino vive a Canicattì con i genitori e ha un incarico a Palermo dove interviene contro la mafia seguendo i percorsi del denaro sporco. La sua azione è resa più difficile dal fatto che chi lo circonda non gli dà il sostegno sufficiente e che uno dei suoi principali indagati abita nel suo stesso stabile.
Rosario Angelo Livatino (Canicattì, 3 ottobre 1952 - Agrigento, 21 settembre 1990) è stato un magistrato italiano assassinato dalla Stidda. Questo è ciò che si legge nelle prime righe della pagina di Wikipedia dedicate al protagonista di questo film che non ha avuto il problema di cercarsi un titolo. Perché il titolo glielo diede, con un intervento inopportuno, l'allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga intendendo con questo stigmatizzare quei magistrati di abbastanza fresca nomina intenzionati a compiere il loro dovere con una dedizione assoluta. Alessandro di Robilant decide di raccontare Livatino non come un eroe ma come una persona colta nella sua quotidianità.
A Regina Bianchi e a Leopoldo Trieste è affidata la tenerezza di un rapporto genitoriale che non vincola ma sostiene così come il possibile legame con l'avvocatessa Guarnera ci fa percepire come il magistrato non abbia prevalso sull'uomo. Casomai è la consapevolezza dei rischi a cui è esposto che lo spinge a compiere scelte difficili ma necessarie. Di Robilant ci mostra come si possa fare un cinema di denuncia utilizzando dei toni sommessi che, ancor più dei proclami, riescono a scuotere le coscienze nel profondo.

Mostra altro