Trama IN MEZZO SCORRE IL FIUME | Sky Cinema
IN MEZZO SCORRE IL FIUME

IN MEZZO SCORRE IL FIUME

119'1992Drammatico
Guarda il trailer
  • Regia: Robert Redford
  • Genere: Drammatico
  • Paese: USA
  • Durata: 119'
  • Data di uscita: 1992
  • Titolo originale: IN MEZZO SCORRE IL FIUME

Cast:

Joseph Gordon-Levitt, Brad Pitt, Craig Sheffer, Tom Skerritt, Brenda Blethyn

Trama:

Dal romanzo di Norman Maclean. Stato del Montana, inizio secolo. Storia di due fratelli - Norman, il maggiore, e Paul - e della loro famiglia. Il padre è un pastore protestante, rigoroso ma intelligente, titolare, per la famiglia, dei valori della vita. Per la famiglia la pesca con la mosca è una vera religione. Il movimento del braccio per il lancio dell'esca è tramandato da generazioni. I due fratelli pescano sul fiume col padre. La loro vita ha la cadenza di quel lancio. Norman va all'università all'est, Paul diventa giornalista a Helena. I fratelli si ritrovano grandi. Norman è sempre positivo e Paul è vitale e un po' maledetto. Norman si innamora di una ragazza, Paul ne ha uno stuolo, inoltre gioca, beve e ha la tendenza a mettersi nei guai. Norman è molto legato al fratello, nel suo racconto si intravvede subito che Paul avrà un certo destino: bello, vivace, apparentemente strafottente, in realtà è Paul a possedere il valore iniziale delle radici. Una sera Paul ha uno scontro con certi personaggi a un tavolo da poker. Inaspettatamente tutto finisce bene. Il giorno dopo i due fratelli e il padre vanno a pesca e Paul prende la più grossa trota che si sia mai vista. È il momento dell'unione più bella, la perfezione di tutto: l'atto religioso della pesca, la famiglia, la magia del fiume, dei boschi e del cielo. Poi Paul una notte viene trovato morto in una strada colpito dal calcio di una pistola. E Norman, novantenne, continuerà a pescare e a lanciare senza riuscire a farlo come suo fratello. Se si condivide la chiave del regista Redford, un ritorno alla bellezza, alla purezza e che la nostra civiltà ha dimenticato, questo è un film che entra nel cuore e rimane nella memoria. Sostenuto da un racconto fuori campo lirico ma di sostanza (letto da Cesare Barbetti, "voce" di Redford) con una musica che accompagna le scansioni della scrittura, il film non trascura nulla. Suggestione, coinvolgimento, sorriso e grande spettacolo. E poi, una stella nascente (Brad Pitt che interpreta Paul). È più che sufficiente per definire In mezzo scorre il fiume un grande film.

Mostra altro