Trama MY LITTLE PONY: EQUESTRIA GIRLS | Sky Cinema
MY LITTLE PONY: EQUESTRIA GIRLS

MY LITTLE PONY: EQUESTRIA GIRLS

72'2013Animazione
Guarda il trailer
  • Regia: Jayson Thiessen
  • Genere: Animazione
  • Paese: Canada, USA
  • Durata: 72'
  • Data di uscita: 2013
  • Titolo originale: MY LITTLE PONY: EQUESTRIA GIRLS

Cast:

Trama:

Twilight Sparkle rientra alla corte di Princess Celestia per venire incoronata a sua volta, ma, nonostante la presenza dell'inseparabile gruppo di amiche di Ponyville e del fido Spike, la nuova responsabilità le procura una leggera e giustificata ansia. Un'avventura imprevista la metterà opportunamente in grado di misurare le proprie capacità. La sua corona viene infatti rubata nottetempo dalla perfida Sunset Shimmer e trasportata, con pessime intenzioni, nel mondo degli umani, attraverso un portale magico. Twilight e Spike dovranno passare a loro volta "attraverso lo specchio" per recuperarla. Ma alla scuola dei ragazzi faranno incontri curiosi e impareranno molto più del previsto.
I personaggi della fortunatissima serie televisiva della Hasbro, "My Little Pony" (eredi di quarta generazione di quei "Mio Mini Pony" che sbarcarono anche in Italia all'inizio degli anni Ottanta), si dilatano alla misura del lungo cinematografico, potendo contare su un pubblico assicurato, piccolo di statura ma dai grandi numeri. A questa crescita di metraggio corrisponde un allargamento del target di riferimento: le sei puledrine abbandonano per gran parte del film la posizione quadrupede, tipica dell'infanzia, per alzarsi su due gambe e impersonare delle teen-agers alle prese con la bulletta scolastica di turno, i tranelli di youtube e l'immancabile elezione della reginette del ballo. Alle più piccole, già fidelizzate, si conta così di aggiungere un'audience potenziale di ragazzine più cresciute, ibridando età, problematiche, immaginario, natura equina e umana.
L'approccio narrativo, invece, non cambia di una virgola: al centro del racconto c'è un valore assoluto, quello dell'amicizia femminile, che deve rimare con "armonia" e sconfiggere il demone del conflitto, come avviene nella totalità degli episodi della serie animata. La stessa trasformazione in ragazze di carne e ossa - che rappresenta il principale elemento di novità - s'inserisce a sua volta, a ben guardare, in una linea di forte continuità, perché serve a ribadire il concetto dell'unità del gruppo nel rispetto delle differenze individuali ("diverse ma uguali" è lo slogan del film, non a caso tradotto in musica in una delle tante canzoni che lo punteggiano, in perfetto stile Barbie-movie).
Il risultato è un goal: della squadra di Equestria e del suo team di marketing, in panchina.

Mostra altro