Trama THE OWNERS | Sky Cinema
THE OWNERS

THE OWNERS

93'2014Drammatico
  • Regia: Adilkhan Yerzhanov
  • Genere: Drammatico
  • Paese:
  • Durata: 93'
  • Data di uscita: 2014
  • Titolo originale: THE OWNERS

Cast:

Trama:

John ha 25 anni. Insieme al fratello adolescente Yerbol e alla sorellina epilettica Aliya lasciano la capitale del Kazakistan in seguito alla morte della madre. Raggiungono così un casolare in campagna, proprietà della donna ma da almeno dieci anni occupato da un capoccia locale che non ha alcuna intenzione di riconoscere la legittimità della loro presenza nell'edificio.
Il trentaduenne regista kazako Adilkhan Yerzhanov può annoverarsi nella ristretta cerchia dei realizzatori miracolati. Ritrovarsi infatti nel programma delle "Proiezioni speciali" della 67^ edizione del Festival di Cannes non va considerato altrimenti. Perché il suo è un film dall'anima divisa in due (per citare il titolo un'opera di Silvio Soldini). Si apre infatti come una denuncia di un mondo arcaico che la caduta del comunismo non ha cambiato se non in peggio. Arroganza del potere locale, assoluto disprezzo delle leggi se non siano dettate dal più forte, ignoranza profonda e radicata. Tutto questo viene proposto con evidenza e anche con rigore stilistico nelle prime sequenze in cui un'abitazione rurale illuminata a malapena fa da teatro delle prime irruzioni di coloro che reclamano un possesso di cui non hanno alcun titolo che ne giustifichi il diritto. Il problema nasce quando Yerzhanov (non è dato sapere se per autocensura o per il timore di interventi esterni) si ostina ad inserire a dosi sempre più massicce elementi surreali. L'azione di disturbo nei confronti dei legittimi occupanti inizia ad interrompersi grazie ad aggressori che trasferiscono le loro azioni sul piano di una passione che sembra travolgere l'intera comunità. I suoi appartenenti all'improvviso si mettono a ballare con i più improbabili stili contemporanei. Metafora di una società? Forse. Peccato che non venga adeguatamente controllata sul piano della sceneggiatura e che anche per quanto riguarda la qualità delle riprese quelle di ballo possano essere ascritte a un dilettantismo registico difficilmente giustificabile.

Mostra altro