Trama 9X10 NOVANTA | Sky Cinema
9X10 NOVANTA

9X10 NOVANTA

94'2014Documentario
Guarda il trailer
  • Regia: Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Pietro Marcello, Sara Fgaier, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko
  • Genere: Documentario
  • Paese: Italia
  • Durata: 94'
  • Data di uscita: 2014
  • Titolo originale: 9X10 NOVANTA

Cast:

Trama:

Alla maniera di Dziga Vertov o Frédéric Rossif, Alain Resnais o Chris Marker, nove autori italiani hanno realizzato un film senza girare una sola immagine. Un film scritto interamente in sala di montaggio, che rimette il tempo in moto rendendo di nuovo precario, ma vivo, l'oggetto del nostro guardare. Prodotto e distribuito dall'Istituto Luce, 9x10 Novanta è un film di 'montaggio' che affonda mani e cuore nei suoi archivi, una risorsa inestimabile per i ricercatori e un giacimento di immagini inesauribile per i registi.
Quelle immagini, conservate e diventate nel tempo dei documenti da rispolverare dentro quadri memoriali o esibire in televisione nei periodi di commemorazione, assumono nel documentario di Marco Bonfanti, Claudio Giovannesi, Alina Marazzi, Giovanni Piperno, Costanza Quatriglio, Paola Randi, Alice Rohrwacher, Roland Sejko, Pietro Marcello e Sara Fgaier una competenza che va oltre la loro capacità illustrativa. Interrogandosi sul valore di testimonianza delle immagini visionate e sul 'movimento' insito nelle inquadrature, gli autori intervengono attualizzando (Progetto panico), arrangiando (Tubiolo e la luna, Il mio dovere di sposa) o aderendo con sensibilità alla funzione e al significato assegnati in origine a quelle 'deposizioni visive'.
L'Istituto Luce rimette in circolo le infinite immagini, tracce storiche che tradiscono una distanza dai sentimenti che animavano i contemporanei di quello sguardo e nondimeno ne affinano uno critico, che individua aspetti inediti e regala allo spettatore una significativa esperienza della storia. Impiegate al fine di una costruzione filmica autonoma, attraverso il montaggio e il trattamento operato sui fotogrammi scelti, le immagini costituiscono la materia prima di 9x10 Novanta e diventano indicatori di un'epoca, reperti lucenti di un tempo passato e sprofondato nell'Italia dei miracoli e dei terremoti, della canzone e dei girotondi, dell'umile gente di Carlo Levi e di quella inquieta di Italo Calvino, delle trincee interiori e delle brecce che rivelano la luna.
Quella di Tubiolo, il visionario protagonista della favola di Marco Bonfanti (Tubiolo e a luna), che come il Ciàula pirandelliano risale le scale di una buca ideale e scopre la luna e un presidente che ha deciso di andarci perché è un'impresa ardita. Vivissimo e rivelatore, 9x10 Novanta documenta la nascita di una nazione fondata sul lavoro, i miracoli e la lotteria. Un documentario d'archivio che integra eticamente un'idea di visione conservata con una nuova strategia narrativa, che coinvolge lo spettatore e diventa storia di tutti, la nostra storia. Perché dentro quelle immagini ripescate da un abisso catalogato c'è un patrimonio straordinario, c'è qualcosa che ha che fare con noi e con la natura stessa del cinema. Un cinema che documenta una realtà o testimonia un fenomeno sociologico (nelle immagini del Luce) e al contempo mette in scena, trasforma la vita in rappresentazione. La vita di un Paese di cui le immagini conservano tracce e memoria di storie destinate a sparire di nuovo nel flusso del tempo, immagini che trasmettono la struggente consapevolezza che tutto si perde comunque, producendo un sentimento di purissima nostalgia. In 9x10 Novanta prende corpo un'Italia fondata sul senso della terra (humus), che ha lottato e ha perso ma la cui eredità rimane forte e illumina come luce la notte.
Attraverso le nuove tecnologie digitali, la colorizzazione, il passaggio di formato, la sonorizzazione iperrealista, l'elaborazione della musica, degli effetti sonori e del suono d'ambiente, del montaggio, del commento, della colonna verbale composta da brani di lettere, diari, poesie, racconti e pagine esemplari, 9x10 Novanta assembla e svolge i matrimoni bianchi (Il mio dovere di sposa, Claudio Giovannesi) e i disonorevoli delitti d'onore protratti oltre l'abrogazione del 1981 (Progetto panico, Paola Randi); i corpi mirabili delle Madonne, l'estasi, il sangue, lo stigma e l'ostensione dei 'pastori' e

Mostra altro