Trama LA PRIMA VOLTA DI MIA FIGLIA | Sky Cinema
LA PRIMA VOLTA DI MIA FIGLIA

LA PRIMA VOLTA DI MIA FIGLIA

80'2014Commedia
Guarda il trailer
  • Regia: Riccardo Rossi
  • Genere: Commedia
  • Paese: Italia
  • Durata: 80'
  • Data di uscita: 2014
  • Titolo originale: LA PRIMA VOLTA DI MIA FIGLIA

Cast:

Riccardo Rossi, Anna Foglietta, Fabrizia Sacchi, Stefano Fresi, Benedetta Gargari

Trama:

Alberto è noioso! Medico della mutua con aspirazioni di chirurgo presto sfumate, sfigato in gioventù per eccesso di timidezza e insicurezza, è il classico collega di lavoro pedante e serio, la cui vita privata è quasi inimmaginabile se non fosse che un giorno compare una figlia, bella e intelligente, che fa in parte ricredere i detrattori della prima e ultima ora. Allora qualcosa di buono l'ha fatto... Alberto lo sa, è così, se lo dice e lo confessa nei momenti peggiori (o migliori, a seconda dei casi). Separato da dieci anni, la figlia quindicenne è la sua vera ragione di vita, la sua gioia. Per questo Alberto è alquanto ossessivo e apprensivo. Un giorno, per caso, apre il suo diario e scopre qualcosa che non avrebbe voluto e dovuto sapere. L'adolescente figlia, istigata da un'amica scaltra, s'è decisa a perdere la verginità. Alberto trasecola, impallidisce, barcolla, si perde. Per affrontare la questione, non potendo contare sulla complicità dell'ex moglie, approfittando del suo compleanno, invita la figlia a cena fuori, coinvolgendo una sua amica ginecologa. Una cena-trappola per dissuadere la ragazza. La cena si trasforma però in un involontario rito collettivo perché altri personaggi vi si aggiungono, ognuno dicendo la sua e raccontando, su richiesta della giovane ragazza, la loro prima volta. Così il marito simpatico della ginecologa, così la psicologa che lavora con Alberto, giovane e illuminata, capitata per caso nello stesso ristorante. Ecco, dunque, che inizia una carrellata vintage di ricordi più o meno divertenti: la prima volta di ognuno di loro. La serata non è andata come pensava Alberto, ma qualcosa è accaduto a variare il corso degli eventi.
La prima volta è anche quella alla regia per l'attore e sceneggiatore Riccardo Rossi, che qui firma testi e immagini per una commedia famigliare, generazionale, sentimentale e sociale. Il tema non è nuovo, al cinema come nella vita, e riguarda l'inadeguatezza dei padri nel confronto generazionale con i figli, qui femmine. La "prima volta" di un'adolescente italo-romana è quella con il sesso, ma molte altre prove e prime volte si potrebbero scandagliare. Scritto con garbo e ben dosato, il film certo non si rivolge al pubblico degli adolescenti ma a quegli adulti che si crogiolano nel vedere se stessi goffi e inadeguati, ma sicuri che i loro valori e i loro modi sono migliori di quelli dei loro figli. In questo senso il film è fin troppo stereotipato, schematico e prevedibile. Verrebbe da dire, anche un po' datato. Una commedia garbata per borghesi quarantenni che non hanno voglia di essere messi troppo in discussione, al netto della tempesta ormonale di una figlia quindicenne che vorrebbe ribellarsi ma non ci riesce troppo.

Mostra altro