Trama INTERNAT | Sky Cinema
INTERNAT

INTERNAT

90'2015Documentario
Guarda il trailer
  • Regia: Maurilio Mangano
  • Genere: Documentario
  • Paese: Italia
  • Durata: 90'
  • Data di uscita: 2015
  • Titolo originale: INTERNAT

Cast:

Trama:

L'Abcasia è una repubblica indipendente della Georgia affacciata sul Mar Nero, non riconosciuta né dall'Onu né dall'Unione Europea. La guerra civile (1991-1993) scoppiata tra i separatisti abcasi e la Georgia ha provocato 30mila vittime di etnia georgiana e 250mila profughi, che hanno attraversato a piedi le montagne del Caucaso e da allora risiedono "in via temporanea" a Kutaisi, città della Georgia occidentale. Tra le 60 famiglie che vivono nell'Internat, una ex scuola riadattata in appartamenti, c'è quella degli Ugrekhelidze: padre morto nel conflitto, figli arrivati da piccoli nell'Internat con la madre. Che oggi, come altre donne della comunità, lavora più o meno clandestinamente in un altro Paese (Russia, Grecia). Ma ci sono anche i profughi del conflitto più recente (2008) tra Georgia e Russia per il controllo dell'Ossezia del Sud; guerra che per quanto breve causò centinaia di morti e migliaia di sfollati. Quindi a Kutaisi crescono bambini che hanno visto con i propri occhi i carrarmati, consapevoli di cosa voglia dire sopravvivere alla guerra. E ce ne sono altri che nel '91 non erano nati, e cercano di farsi spiegare dai genitori concetti inaccettabili come fratricidio, delazione, pulizia etnica.
Racconto di una comunità di esuli che si fa archetipico e universale, Internat si concentra su una situazione poco nota di sopruso e sradicamento (la Corte penale dell'ONU sta ancora indagando sui crimini di guerra). Una vicenda così potente e surreale (il confine abcaso è a soli 180 km dall'Internat) che la macchina da presa di Mangano, soprattutto nella prima parte, non può far altro che mettersene al servizio, registrando confessioni e frustrazioni alternate a immagini private, d'idilliaca pace familiare, e ai filmati d'archivio di quella traversata montana dalle reminiscenze bibliche. È nel raduno natalizio degli Ugrekhelidze in Imerezia, orgogliosamente attaccati alla loro tradizione contadina, che il desiderio di ricongiungersi con la patria e di onorare le tombe dei cari morti in guerra assume una forza mitica, sigillata lungo il film dai tanti momenti conviviali e di preghiera.
Testimonianza di un solidarismo contadino che vagheggia la terra madre come un'età dell'oro, Internat è rispettosa inchiesta su una deportazione sostanzialmente priva di copertura mediatica.

Mostra altro