Trama AS WE WERE DREAMING | Sky Cinema
AS WE WERE DREAMING

AS WE WERE DREAMING

117'2015Drammatico
Guarda il trailer
  • Regia: Andreas Dresen
  • Genere: Drammatico
  • Paese: Francia, Germania
  • Durata: 117'
  • Data di uscita: 2015
  • Titolo originale: AS WE WERE DREAMING

Cast:

Pit Bukowski, Joel Basman, Ruby O. Fee, Gerdy Zint, Dorothea Walda, Peter Schneider, Marie Luise Stahl

Trama:

Bambini nella Germania dell'Est e adolescenti nella Germania riunificata, Dani, Mark, Rico, Paul e Pitbull spendono il loro tempo in strada. Furti, scassi, atti vandalici, birre a fiumi, passeggiate di bolina nelle luci fredde del mattino, sono il meglio che i loro sedici anni riescono a concepire. Eppure quando erano bambini, al di qua del Muro, avevano un sogno da ambire. Adesso invece, dentro una nazione che prova a ritrovare equilibrio e coordinate, oziano e 'provocano' con un'iniziativa di disco-amatoriale un gruppo di skinheads neonazisti. Eppure Dani, il più sensibile dei cinque, scriveva poesie che vincevano premi e procuravano encomi. Da grande sognava di fare il reporter e di andare via. Ma il posto più lontano che raggiunge è una prigione fuori Lipsia. Congedato dopo quattro settimane, torna a casa per vedere morire Mark, cadere al tappeto Rico e 'sciupare' Starlet, la ragazza che come il futuro ha desiderato tanto e lasciato andare.
Dopo Un'estate sul balcone, Catastrofi d'amore e Settimo cielo, Andreas Dresen prosegue la sua cronaca ordinaria della società tedesca, scavando un solco drammatico che non nega il sorriso e si concede questa volta uno stile eccitato. Esaltato dalle birre e spinto dalla musica elettronica, As We Were Dreaming pedina l'adolescenza di cinque ragazzi cresciuti all'ombra del Muro, che non reggono la luce del sole e si limitano a muoversi ebbri e frenetici negli spazi oscurati dalla loro apatia.
Come i suoi personaggi As We Were Dreaming abita una zona di silenzio radio, da cui è difficile trasmettere o ricevere segnali per le caratteristiche proprie delle onde elettromagnetiche. Cariche elettriche di sedici anni che oscillano, smaniano e crepitano senza riuscire a creare un campo elettrico. Dani e compagni incarnano, nel dramma techno di Dresen, l'energia anarchica liberata dalla caduta del Muro ma poi arresa o arrestata da chi ha cambiato solo bandiera e ha continuato a brancolare nel buio dell'idiozia. Sono di fatto il gruppo di skinheads, precipitati meschini di un'ideologia rottamata e al servizio del primo scagnozzo di turno con la voce grossa, la giacca di pelle e la 'bambola' sul sedile, a staccare letteralmente la spina alla volontà dei protagonisti. Volontà applicata all'esperimento underground e tenacemente fai-da-te di un locale in cui suonare e 'bere' la techno, prodotto musicale (e notturno) della riunificazione, che esibiva negli anni Novanta un'identità dark e 'in rovina', scivolata poi nel glamour. A rimanere di quella breve avventura, demolita dalla forza bruta e dalla superiorità numerica, è la frustrazione che ciascuno di loro annullerà nella droga, nello spaccio, nel (ri)sentimento, nella rassegnazione, nella resa. Perché mentre fuori si faceva la Germania, nella periferia di Lipsia la meglio gioventù andava al tappeto come Graciano Rocchigiani contro Henry Maske nel 1995 e dentro una sequenza 'raddoppiata' (l'incontro alla televisione e il sogno di Rico).
Adattamento del romanzo omonimo di Clemens Meyer, As We Were Dreaming racconta l'età delicata di una nazione e dei suoi figli, lasciando fuori campo la Germania, il suo muro, barriera tra due sistemi economici e sociali antagonisti, e la rivoluzione pacifica di Lipsia che preparò la sua caduta. Di quell'intervallo temporale, che oscillava tra entusiasmi e timori, il regista riferisce solo la sbronza collettiva e i turbamenti di una generazione che (almeno) nel film di Dresen fallisce l'unità.

Mostra altro