Trama ALFREDO BINI, OSPITE INATTESO | Sky Cinema
ALFREDO BINI, OSPITE INATTESO

ALFREDO BINI, OSPITE INATTESO

83'2015Documentario
  • Regia: Simone Isola
  • Genere: Documentario
  • Paese: Italia
  • Durata: 83'
  • Data di uscita: 2015
  • Titolo originale: ALFREDO BINI, OSPITE INATTESO

Cast:

Valerio Mastandrea, Claudia Cardinale, Gianni Bisiach, Giuseppe Simonelli, Bernardo Bertolucci, Giuliano Montaldo, Ugo Gregoretti, Don Backy, Bruno Torri, Piero Tosi, Enrico Lucherini, Manolo Bolognini

Trama:

Montalto di Castro, 2001. Di fronte al Motel Magic di Giuseppe Simonelli giunge un anziano signore. Si trova temporaneamente senza dimora e chiede ospitalita` per due o tre giorni. Simonelli gliela concede, affascinato dai racconti e dalla simpatia di quell'uomo. Non lo sa ancora, ma l'ospite inatteso e` Alfredo Bini, storico produttore cinematografico, noto soprattutto per la lunga e intensa collaborazione con Pier Paolo Pasolini, che aveva fatto esordire nel 1960 con "Accattone" e del quale aveva prodotto tutti i film sino a "Edipo re" del 1967. I due o tre giorni di ospitalita` diventeranno dieci anni, e un rapporto speciale, come tra padre e figlio.
Dalla storia di Giuseppe, e dalle testimonianze di 'collaboratori' come Bernardo Bertolucci, Claudia Cardinale, Ugo Gregoretti, Piero Tosi, Giuliano Montaldo e altri ancora, e attraverso immagini di repertorio, film, foto e memorie autobiografiche 'rilette' da Valerio Mastandrea, viene ripercorsa una vita vissuta per il cinema. Quella di un produttore mitico, con oltre 50 film prodotti, che aveva esordito 'col botto' con Il bell'Antonio, e che credette nel talento - oltre che nello scandalo - di uno dei nostri piu` grandi registi, e di altri importanti autori; che negli anni '70 viro` verso un cinema 'erotico ed esotico' mentre nella sua filmografia si aggiungevano i nomi di Bresson e Chabrol; che nell'ultima parte della sua parabola si eclisso`, senza chiedere aiuto al mondo del cinema.
Alfredo Bini, ospite inatteso restituisce cosi` una storia emblematica del cinema italiano; e soprattutto, restituisce la storia di un produttore coraggioso, scomodo, mai banale, appassionato, convinto di un paradosso: che il pubblico potesse accettare il cinema d'autore e di qualita`, e decretarne il successo. Un paradosso che lui era riuscito a produrre.

Mostra altro