Trama A VERY MURRAY CHRISTMAS | Sky Cinema
A VERY MURRAY CHRISTMAS

A VERY MURRAY CHRISTMAS

56'2015Commedia musicale
Guarda il trailer
  • Regia: Sofia Coppola
  • Genere: Commedia musicale
  • Paese: USA
  • Durata: 56'
  • Data di uscita: 2015
  • Titolo originale: A VERY MURRAY CHRISTMAS

Cast:

Bill Murray, George Clooney, Chris Rock, Amy Poehler, Jason Schwartzman, Paul Shaffer, Michael Cera, Rashida Jones, Maya Rudolph, Jenny Lewis, Julie White, Miley Cyrus, David Johansen

Trama:

Una tempesta di neve ha 'congelato' New York e impedito a una sfilata di stelle di raggiungere l'hotel Carlyle per registrare con Bill Murray un 'Christmas special'. Depresso e rassegnato a un Natale in solitudine, l'attore indugia nella sua camera d'albergo circondato da produttrici eccitate e ostinate ad andare in onda. Tra crisi personali e vip arrangiati, è un calo di tensione a risolvere impasse e conflitti. Senza corrente, le telecamere si spengono, le torte si sciolgono e il Natale si sgonfia, tocca a Bill improvvisarne uno con quello che ha a disposizione e con chi ha a disposizione. Riconvertiti i pasticceri in band, la cameriera in crooner e uno sposo in ambasce in batterista, l'attore accende la Vigilia. Canta, riconcilia, beve (molto) e cade in coma etilico. Desto o sognante 'trasloca' in uno studio parato a festa, sopra un pianoforte bianco e accanto a George Clooney in smoking e Miley Cyrus in mini abito rosso e bordi bianchi. Santa Claus in cerca di 'qualcuno da amare' riprende i grandi classici e si risveglia la mattina dopo sul divano e davanti allo skyline quieto di New York. È Natale, Murray Christmas everyone.
Impossibile resistere all'invito di Sofia Coppola che a Natale riunisce a New York i suoi amici di sempre. A fare gli onori di casa è Bill Murray, inseparabile per l'autrice dai bar di hotel chic, dai loro effluvi 'distillati' e dal loro spleen soffuso. Attonito e distaccato come in Lost in Translation, dove interpreta un maturo attore hollywoodiano che guadagna due milioni di dollari pubblicizzando un whisky giapponese (appunto), l'attore è chiuso di nuovo in un luogo effimero e fluttuante che ottunde e smarrisce.
Mentre fuori nevica, dentro A Very Murray Christmas svolge il suo omaggio alle trasmissioni di varietà degli anni Cinquanta e Sessanta, che celebravano gioiose lo spirito del Natale. Vera e propria istituzione americana, affollata di vedette scintillanti e vibranti di arie natalizie, il Christmas special appartiene a un passato (televisivo) che non passa e che la Coppola fissa in un film di un'ora prodotto da Netflix e diffuso in esclusiva sul canale.
Scritto con Bill Murray e Mitch Glazer, A Very Murray Christmas non è solo quello che sembra, una rassegna no-stop di star (George Clooney, Chris Rock, Michael Cera, Maya Rudolph, Jason Schwartzman, Rashida Jones, David Johansen, etc), ma è soprattutto la messa in scena del mondo di una star, così sorprendente da bastarsi. Bill Murray si muove felpato tra attori che interpretano se stessi e attori dissimulati dietro il personaggio. Costruita intorno a lui fin dal titolo, l''emissione speciale' della Coppola ricama una storia apatica che non arriva da nessuna parte e nell'irresolutezza trova la sua magia. Magia che ha molto, se non tutto, a che fare col suo protagonista, accompagnato al pianoforte da Paul Shaffer, ex direttore musicale del Saturday Night Live. Dentro una tempesta di neve che getta nel panico città, celebrità e 'maestranze', Bill brontola e poi improvvisa, per la bellezza del gesto, davanti al bancone di un bar. Ma dopo la ricreazione di vip e staff, A Very Murray Christmas mantiene quello che promette, lo show e precipita Bill Murray in un mondo di luci risplendenti e tra le braccia di Miley Cyrus, più abbagliante del sorriso bianco di George Clooney.
L'insieme incostante ma intrigante tiene e seleziona una ponderata rosa di canzoni che non appartengono per forza ai classici di Natale. Se dovete girare il tacchino nel forno approfittate del duetto con Chris Rock e del passaggio di Miley Cyrus ma nessuno si muova o fiati durante "Christmas (Baby Please Come Home)", interpretata da Maya Rudolph (American Life, Le amiche della sposa) o "Alone on Christmas Day", pezzo raro dei The Beach Boys celebrata da Bill Murray e il gruppo francese dei Phoenix o ancora "Santa Claus Wants Some Lovin'", eseguita da consumati crooners-seduttori dal duo Murray-Clooney. Col Natale, nell'aria c'è molta ironia e qualche scam

Mostra altro