Trama BAD MOMS - MAMME MOLTO CATTIVE | Sky Cinema
BAD MOMS - MAMME MOLTO CATTIVE

BAD MOMS - MAMME MOLTO CATTIVE

100'2016Commedia
Guarda il trailer
  • Regia: Jon Lucas, Scott Moore
  • Genere: Commedia
  • Paese: USA
  • Durata: 100'
  • Data di uscita: 2016
  • Titolo originale: BAD MOMS - MAMME MOLTO CATTIVE

Cast:

Mila Kunis, Kristen Bell, Kathryn Hahn, Jay Hernandez, Annie Mumolo, Jada Pinkett Smith, Christina Applegate, Emjay Anthony, David Walton

Trama:

Amy è la madre lavoratrice di due figli, di cui si occupa in tutto e per tutto, mentre suo marito, un bambinone, sta più o meno a guardare. Amy è la madre che arriva in ritardo, che dimentica le riunioni dei genitori, che non rispetta le regole per i dolci biologici fatti in casa da portare al mercatino e che, in generale, sfugge al controllo della despota Gwendolyn, bionda, ricca, arrogante rappresentate d'istituto. Ma ad un certo punto Amy dice basta: col marito, con lo stress, con l'obbedienza a Gwendolyn e ai suoi ricatti. E da quel momento è guerra aperta.
C'era una volta un'epoca in cui i bambini erano creature a latere, affidati alle balie, minacciati da un'altissima mortalità infantile, messi a tacere ogni qual volta non fosse il loro turno di parlare, impossibilitati ad avere opinioni proprie fino alla maggiore età o a poter anche solo presenziare ai ritrovi sociali degli adulti. Quell'epoca è così lontana dal costume di oggi che se ne è persa la memoria. Oggi riconosciamo ai bambini lo status di persone a tutti gli effetti; da genitori preferiamo occuparcene in prima persona la maggior parte del tempo e segretamente li invidiamo per la loro appartenenza ad un'età della vita per lo più comoda e spensierata. Oggi esageriamo anche: non sono più i piccoli a doverci sedurre per avere la nostra attenzione ma siamo noi a inseguirli, mettendoli al centro della tavola e dell'attenzione, impazzendo per compiacerli e per non essere da meno degli altri genitori. Il tutto, in un tempo che non conosce più l'aiuto della comunità e della famiglia numerosa, ma solo la difficoltà di dover fare troppe cose, troppo soli, in una giornata troppo corta.
Bad moms parte da questa paradossale verità (in effetti una delle poche verità assolute dei nostri anni), la spezia con un pizzico di sarcasmo ebraico, l'inasprisce con dosi massicce di cliché sul milieu wasp nordamericano e porta facilmente la protagonista, Mila Kunis, sull'orlo di una crisi di nervi. Poteva uscirne un film pericolosamente, irresistibilmente irriverente, e invece no.
Invece, le bad moms del titolo non sono bad proprio per niente: il loro peccato è quello di indulgere nell'alcool e nel turpiloquio per un periodo di breve durata, salvo poi riprendersi tutto e di più, scapolo d'oro compreso. In fondo, la genitorialità stessa è quasi un pretesto, per seminare qualche ostacolo sulla via della commedia romantica e dell'happy end. Ribaltando le aspettative iniziali, Bad moms si rivela infatti un prodotto sentimentalone, a tratti davvero scontato, a tratti capace di far breccia, ma solo e rigorosamente nell'animo fragile e esaurito delle mamme contemporanee.

Mostra altro