Trama PAW PATROL | Sky Cinema
PAW PATROL

PAW PATROL

60'2016Animazione
Guarda il trailer
  • Regia:
  • Genere: Animazione
  • Paese: USA
  • Durata: 60'
  • Data di uscita: 2016
  • Titolo originale: PAW PATROL

Cast:

Trama:

L'intraprendente Ryder e la sua banda sono un team imbattibile, perché "nulla è pauroso per un cucciolo coraggioso". E siccome non si accontentano del successo planetario che hanno ottenuto come protagonisti del cartone televisivo Paw Patrol, ora Marshall, Chase, Zuma, Skye, Rubble e Rocky arrivano (sempre capitanati dal bambino Ryder) anche sul grande schermo, in edizione prenatalizia.
Per la verità Paw Patrol al cinema non è un film vero e proprio ma una collezione di sei nuove puntate, in cui la Pattuglia della Zampa salva cuccioli di orso e principesse inseguite dai draghi, i tre porcellini e gli agnellini fuggiti dalla fattoria. Il format è sempre lo stesso: Ryder riceve una richiesta di aiuto, convoca i cuccioli, spiega loro quale sarà la missione del giorno e sceglie qualcuno dei membri della pattuglia per affidargli un incarico specifico. Tra l'altro il momento dell'esposizione della missione è chiaramente propedeutico alla risoluzione dei problemi matematici che i piccoli spettatori incontreranno a scuola: Ryder enuncia la situazione, fornisce i dati e suggerisci gli strumenti per arrivare alla soluzione. I prescelti si calano nel loro veicolo, di cui vengono illustrate visivamente le facoltà mirabolanti, e vanno a compiere l'eroica impresa.
Fra un paio di episodi e il paio successivo ci sono alcuni siparietti in cui Federica Fontana e un gruppo di bambini vanno alla ricerca di oggetti da recuperare, replicando il format avventuroso della serie. Peccato che gli oggetti che i bambini devono recuperare (calze della befana, astucci con le immagini dei personaggi) siano stati realizzati dal marketing e siano effettivamente in vendita: un product placement davvero smaccato e fuori posto in un film altrimenti candido e naif. L'altro tallone d'Achille del cartone è il sonoro: la sigla tormentone viene sparata a palla ogni volta che i cuccioli entrano in azione, le frasi dei personaggi sono costantemente gridate, e questo conferisce a Paw Patrol al cinema una dimensione fracassona quasi insopportabile per gli adulti accompagnatori.
Gli under-6 per cui il film è inteso, però, si divertono moltissimo a vedere i loro eroi a dimensione gigante, applaudono davanti alle prodezze dei cuccioli e ridono alle loro battute puerili (ma qui è giusto che lo siano, è drammatico quando le ritroviamo nelle commedie italiane per adulti). Gli autori e la regia sono evidentemente sintonizzati sul gusto dei più piccoli, e dunque ecco storie semplici illustrate visivamente e "spiegate" dai riassuntini di Ryder, ritmo veloce, gadget fantasiosi, ripetizione degli slogan della pattuglia, spirito di squadra e grande entusiasmo anche di fronte ad imprese davvero basic.
Nota di biasimo (non per il film, per la serie intera) la presenza di un solo cucciolo femmina su sei, e completamente rosa: se l'immaginario dei bambini si forma anche attraverso i cartoni, ci vuole più attenzione a non perpetuare certi stereotipi. Meno male che la cockapoo Skye guida un elicottero e dunque, come ripete orgogliosamente, è "il cucciolo che ha imparato a volare".

Mostra altro