Dagli Anni ’90 al 2012 il passo è breve

Inserire immagine
George Clooney, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, tre dei volti che saranno protagonisti anche nel 2012. Immagini da Gettyimages.com e Kikapress.com

Il grande schermo di quest’anno sarà dominato da volti non certo nuovi: da Brad Pitt a George Clooney, ecco i soliti protagonisti di film che sbancheranno al botteghino. Ma come erano all’inizio della loro carriera? GUARDA I VIDEO

di Camilla Sernagiotto

Non è un paese per vecchi?

Ma quando mai?!

I fratellini Cohen e Cormac McCarthy non hanno scelto un titolo che si adatta alla situazione di oggi: dalle cattedre ai palcoscenici, il mondo non è certo in mano alle nuove generazioni, anzi.

Stessa cosa dicasi per il grande schermo: a parte le nuove leve come Robert Pattinson, Taylor Lautner, Daniel Radcliffe e tutta la combriccola protagonista di saghe junior come Harry Potter e Twilight, i volti dei film sono sempre gli stessi, quelli che da ormai un paio di decenni monopolizzano i cuori delle fan in gonnella e tappezzano le camerette di ragazzine, donne e signore di una certa età.

Stiamo parlando di loro, i divi di Hollywood che non ne vogliono sapere di mollare lo scettro della fama, passando possibilmente il testimone a colleghi più giovani.

E a riprova di questa tendenza passatista e del nonnismo cinematografico dilagante, anche il 2012 sarà dominato da cinque volti non certo nuovi…

Direttamente dagli Anni Novanta e dal primo ventennio del Nuovo Millennio, ecco Brad Pitt, ancora protagonista assoluto di Red Carpet, pagine di gossip e grande schermo, su cui lo vedremo a fine mese nei panni del manager della squadra di baseball Oakland Athletics ne L’arte di vincere.
Di strada ne ha fatta il ragazzo, se si pensa che una delle sue primissime apparizioni accreditate e diventate poi celebri è quella in Thelma & Louise del 1991…



Ma quest’anno un altro belloccio di Hollywood sarà ancora sulla bocca non solo della fidanzata Stacy Keibler, ma di tutti: stiamo parlando di George Clooney, che in Italia tornerà il mese prossimo in veste di attore (stavolta non regista) nel film Paradiso amaro di Alexander Payne.

Qualcuno si ricorda della sua prima volta sullo schermo?
Di sicuro Laura Dern, la fortunella che nel 1987 se lo sbaciucchiò tutto sul set del film Grizzly II: The Predator:



Poi è la volta di Suri Cruise: non che lei sia un volto noto del cinema, per carità, ma è di sicuro una personalità famosa dei tabloid gossippari e fashionisti, vista la sua passione per l’haute couture nonostante fino a ieri poteva indossare soltanto pannoloni firmati…

La prima e (per ora) “unicogenita” di casa Cruise-Holmes può starsene tranquilla anche quest’anno: papà Tom è stato scritturato per un altro blockbuster che le assicurerà tanto shopping, alla faccia della crisi e dei Maya, ossia Rock of Ages, adattamento cinematografico dell'omonimo musical rock di Broadway.

Chissà se Suri ha mai visto il primo film di papà, ovvero Amore senza fine (1981) di Franco Zeffirelli



Un altro dei volti triti e ritriti di Hollywood è il bel Leonardo, diretto da niente popò di meno che Clint Eastwood per il suo J. Edgar.

E pensare che sembra ieri quando il piccolo Leo interpretò il ragazzino nel film horror Critters 3 del 1991!



Dulcis in fundo, dopo il film Henry’s Crime del 2011, il bel Keanu Reeves quest’anno sarà protagonista di ben tre pellicole: Generation Um, 47 Ronin e Side by Side.

Eccolo nel film Spalle larghe del 1986, quando ancora era un attorucolo alle prime armi: