Millennium Hollywood Style

Sky Cine News ci porta alla scoperta della versione americana (dal 3 febbraio nei cinema) della trilogia dello scrittore nordico. Con Daniel Craig e Rooney Mara. Non perdere l'anteprima Millennium su Sky Cinema 1 lunedì 30 gennaio alle 21.00. FOTO E VIDEO

Leggi anche:

Millennium, la saga di Stieg Larsson sbarca a Hollywood
Lisbeth contro Lisbeth. Guarda la fotogallery

Omicidi, corruzione, segreti di famiglia e demoni interiori.Sono questi alcuni degli ingredienti dell'atteso rifacimento americano di "Millennium: uomini che odiano le donne", nelle sale italiane a partire dal 3 febbraio. Il compito di riportare sugli schermi di tutto il mondo una nuova versione del film è stata affidata a David Fincher già apprezzato regista di The social network che si è preso la responsabilità non soltanto di confrontarsi con la trasposizione fatta da Niels Arden Oplev ma anche di misurarsi con l' infinito pubblico degli estimatori di Stieg Larsson e della sua trilogia "Millennium". "Uomini che odiano le donne", il primo capitolo della saga svedese che ha venduto ben 65 milioni di copie vendute in 46 Paesi.

Un compito, quindi, non facile per il regista americano a cui comunque non piace parlare di remake, come lui stesso ha affermato nella fase di lancio del film. Ed effettivamente la visione di Fincher e la scelta dei personaggi lo conferma. Solido film di genere, l'opera non muta di una virgola il plot originale che vede il giornalista Mikael Blomqvist ( Daniel Craig) indagare sulla scomparsa, o forse l'omicidio, di una giovane rampolla svedese avvenuto 40 anni prima. A dargli una mano l'hacker Lisbeth Salander (la lanciatissima Rooney Mara, già con Fincher in "The Social Network", e prossimamente al servizio di Terrence Malick in "Flawless"), problematica ventenne con un passato di violenze che l'ha segnata indelebilmente. Quello che forse è mutato nel nuovo film di David Fincher è la lettura dati ai personaggi di Blomqvist e Lisbeth, visti non soltanto come degli investigatori alle prese con i misteri sepolti di una ricca famiglia svedese ma analizzati soprattutto nel loro rapporto e nella loro diversità anagrafiche e caratteriali.

Un' analisi dei loro caratteri che sicuramente andrà avanti e si approfondirà visto che sono previsti i rifacimenti degli altri due capitoli della saga di Stieg Larsson. Ovvero "La ragazza che giocava con il fuoco" e "La regina dei castelli di carta".