Faccia d'angelo: parlano i protagonisti

Elio Germano è Il Toso, protagonista della miniserie Faccia d'angelo

Un viaggio alla scoperta della miniserie prodotta da Sky che vede Elio Germano nei panni del protagonista, lo spietato boss criminale "Il Toso". Una storia crudele e feroce. Una storia italiana. GUARDA LO SPECIALE

Guarda l'album di Faccia d'angelo


Faccia d’angelo, l’ultima produzione targata Sky Cinema e firmata da Andrea Porporati, è una miniserie in due parti – la prima andrà in onda lunedì 12 marzo, la seconda lunedì 19 – ambientata tra gli anni ’70 e ’90 nel Nordest.
La storia è quella di un famigerato delinquente che per anni fu a capo di un'organizzazione criminale che si rese protagonista di rapine, sequestri di persona, omicidi, traffico di droga e armi, anche a livello europeo.

Nel ruolo del protagonista – Il Toso, un uomo astuto e pronto a tutto pur di raggiungere il suo scopo – c’è un ispiratissimo Elio Germano, che per prepararsi alla parte ha rinunciato alla sua naturale cadenza romana. Esperimento riuscito, non c’è che dire.
A coprire le spalle al Toso c’è la sua banda, composta da Il Moro (Andrea Gherpelli), Tavoletta (Matteo Cremon), Bepi (Gianantonio Martinoni), Schei (Fulvio Molena) e Il Doge (Diego Pagotto).

Gli antagonisti del Toso, “i buoni”, sono invece l’ispettore un po’ idealista Bruno Ricci (Carmine Recano), l’ispettore Del Monaco (Stefano Fregni) e il commissario Trionfera (Nino D’agata).
Troviamo infine Katia Ricciarelli nei panni della madre del Boss e Linda Messerklinger nelle vesti di Morena, il primo contrastato amore del giovane Toso.