I personaggi più sexy della storia del cinema

Inserire immagine
Natalie Portman, Monica Bellucci e Jane Fonda, tre pezzi grossi della classifica

La rivista Empire ha proposto un sondaggio ai propri lettori: votare i ruoli più sexy di tutti i tempi. I risultati? Imprevedibili. Scopri i vincitori nella FOTOGALLERY



di Matteo Mazzuca



Al decimo posto, tra i personaggi maschili più sexy, c'è Gollum.

Sì, avete capito bene. Quel Gollum, quello che è solito dire "Il mio tesssoro".

Questo per ricordarci che le classifiche, sempre, soddisfano pochi e scontentano molti. Quella dei personaggi più sexy della storia del cinema, stilata dai lettori di Empire e divisa tra ruoli maschili e femminili, non è da meno.

I risultati, che potrete scoprire nella loro interezza grazie alla fotogallery, sono interessanti, quando non decisamente sorprendenti.

Se i simpatici lettori di Empire, nel compilare la loro classifica, hanno dato spazio anche all'hobbit corrotto, non si sono dimenticati di personaggi di tutt'altra caratura. Da Barbarella alle curve flessuose di Catwoman, dal fascino senza tempo di Rick Blaine ai muscoli d'acciaio di Wolverine.

Perché, sia chiaro, qui a contare non sono gli attori, ma i personaggi, appunto. Se poi sia il personaggio a esaltare l'attore, o viceversa, non è una questione che nasce oggi, né intendiamo risolverla qui.

Più interessante è notare come spadroneggino i personaggi più recenti, a discapito soprattutto dei ruoli in bianco e nero, qui rappresentati solo dalla Gilda di Rita Hayworth, Sugar Kane ( A qualcuno piace caldo), Rick Blaine e Rhett Butler di Via col vento.

Scarsa memoria dei lettori di Empire o una sensualità effettivamente più prorompente nei ruoli odierni? Difficile dirlo.

In generale, la classifica sembra premiare donne grintose e d'azione, magari fasciate da tutine in latex, un po' dark un po' femmes fatales, calate spesso in contesti tutt'altro che rassicuranti. Ma le classifiche, al maschile e al femminile, mantengono un aspetto variegato. Ci sono gli alieni Na'vi di Avatar, il cartoon Jessica Rabbit, mutanti, vampiri, déi, pirati.

Qualcuno, per forza di cose, è stato lasciato indietro. Tra i lettori di Empire si lamenta l'assenza di Satin ( Moulin Rouge) e di Trinity (ma Matrix è ben rappresentato da Persephone, nelle fattezze di Monica Bellucci).

Per quel che ci riguarda, avremmo volentieri omaggiato Sylvia de La dolce vita (Anita Ekberg nella fontana, esatto) o Honey Ryder, interpretata da Ursula Andress nel primo 007.

Ma non è il caso di prendersela troppo. La presenza di Gollum è utile per ricordarci che tutte le classifiche sono imperfette, spesso da intendere più come un gioco. Perché il divertimento sta sempre nello scoprire chi c'è, in cima alla classifica.