Cannes chiama Hollywood

La gigantografia di Marilyn Monroe dietro le palme della Croisette

Comincia la sessantacinquesima edizione del Festival di Cannes. Tra star e glamour, vip e red carpet, ancora una volta il vero protagonista sarà il grande cinema.

di Matteo Mazzuca

Una Croisette a stelle e strisce.

Sul red carpet e sul grande schermo il 65° Festival di Cannes vedrà la presenza forte del cinema americano.

Non a caso il film d’apertura sarà Moonrise Kingdom, di Wes Anderson, il cui cast include attori come Bruce Willis, Edward Norton e Tilda Swinton.

A battere bandiera statunitense saranno anche altri quattro film: Lawless, Mud, Killing Them Softly e The Paperboy, prodotti indipendenti (due di questi sono distribuiti dai potenti fratelli Weinstein) che però possono contare su cast di tutto rispetto. Parliamo, ad esempio, di Shia LaBoeuf, Gary Oldman, Brad Pitt, Matthew McCounaghey, Nicole Kidman.

Il Festival di Cannes, insomma, tenterà anche quest’anno di far convivere due piani differenti ma indispensabili uno all’altro. Da una parte l’attenzione al cinema come arte (non poteva essere altrimenti), dall’altra la presenza di star in grado di calamitare le attenzioni dei media e capaci di imprimere un tocco glamour che tra feste, abiti e red carpet farà felici anche i siti di gossip.

Tutto, forse non a caso, si svolgerà sotto lo sguardo eterno e bellissimo di Marilyn Monroe, la cui gigantografia campeggia sulla facciata del Grand Théâtre Lumiere, l’arena dove i film in concorso si sfideranno per aggiudicarsi l’ambita Palma d’Oro.

Una competizione che si preannuncia agguerrita. In molti attendono Cosmopolis di David Cronenberg, ma partecipano anche Michael Haneke, Ken Loach, Reygadas, Kiarostami, Alain Resnais.

Unico italiano in concorso sarà Matteo Garrone con Reality, ma va ricordato che il Festival di Cannes non si esaurisce con la sfida per la Palma d’Oro, anzi.

Tra i film della sezione Un Certain Regard, i film fuori competizione, le proiezioni di mezzanotte e quelle speciali, troveranno spazio anche Dario Argento con Dracula 3D, di cui vi avevamo già parlato, e Bernardo Bertolucci con Io e te.

La sezione Cannes Classics, invece, porterà sul grande schermo le edizioni restaurate de Lo Squalo di Steven Spielberg e C’era una volta in America del grande Sergio Leone.

L’appuntamento sul red carpet è per il 16 maggio alle 19.15, quando avrà inizio la cerimonia d’apertura, e bisognerà attendere il 27 maggio per scoprire chi vincerà la Palma d’Oro.

Ma, nel frattempo, sarà solo grande cinema.